Domenica 31 Maggio12:43:40
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

In cinque anni le imprese giovanili sono calate del 12,7% nel riminese

Nel confronto con il 2018, il calo è del 2,3%. Le imprese giovanili attive sono 2536

Attualità Rimini | 15:59 - 12 Febbraio 2020 Focus imprese giovanili in Provincia di Rimini Focus imprese giovanili in Provincia di Rimini.

Al 31 dicembre 2019 nel sistema aggregato Romagna (Forlì-Cesena e Rimini) si contano 4.916 imprese giovanili attive, che costituiscono il 7,0% del totale delle imprese attive (7,4% in Emilia-Romagna e 9,5% in Italia). Nel confronto con il 31 dicembre 2018 si riscontra un calo delle imprese giovanili del 3,0%, superiore alla variazione altrettanto negativa regionale (-2,3%) e nazionale (-2,7%). Consistente, purtroppo, la flessione nel medio periodo: -16,2% rispetto al 31 dicembre 2014.

Le Imprese Giovanili: focus provinciale Rimini


Al 31 dicembre 2019 in provincia di Rimini si contano 2.536 imprese giovanili attive che costituiscono il 7,4% del totale delle imprese attive (7,4% anche in Emilia-Romagna e 9,5% in Italia).

Nel confronto con il 31 dicembre 2018 si riscontra un calo delle imprese giovanili del 2,3%, simile alla variazione altrettanto negativa regionale (-2,3%) e inferiore a quella nazionale (-2,7%). Alta, purtroppo, la flessione nel medio periodo: -12,7% rispetto al 31 dicembre 2014.

principali settori economici risultano: Commercio (28,4% delle imprese giovanili), Costruzioni (17,2%), Alloggio e ristorazione (17,1%), Altre attività di servizi (preva-lentemente servizi alle persone) (6,3%), Industria Manifatturiera (5,1%), Noleggio, agenzie viaggio e servizi alle imprese (4,5%) e Agricoltura (4,2%).

Rispetto al 31 dicembre 2018 calano le imprese giovanili nel Commercio (-5,0%), nelle Costruzioni (-2,9%), nelle Altre attività di servizi (-1,9%), nel Manifatturiero (-6,5%) e nel settore Noleggio, agenzie viaggio e servizi alle imprese (-3,4%), mentre aumentano quelle operanti nell'Alloggio e ristorazione (+3,6%) e, soprattutto, nell'Agricoltura (+11,5%).

I settori con la più alta incidenza percentuale delle imprese giovanili sul totale delle imprese attive sono, nell'ordine: Attività finanziarie e assicurative (12,6%), Altre attività di servizi (10,7%), Noleggio, agenzie viaggio e servizi alle imprese (10,1%), Alloggio e ristorazione (9,2%) e Informazione e comunicazione (9,2%).

Riguardo alla natura giuridica prevalgono le imprese giovanili individuali (72,8% del totale), seguite dalle società di capitale (17,0%) e società di persone (9,4%); nel confronto con l'anno precedente si registra un buon incremento delle società di capitale (+5,1%), al quale si contrappone la diminuzione sia delle imprese individuali (-3,7%) sia delle società di persone (-0,8%).

In un contesto di analisi territoriale, infine, si evidenzia come la maggioranza delle imprese giovanili provinciali si trova nel comune di Rimini (46,3%), classificato come "Grande centro urbano"; buona anche la presenza nei comuni di Riccione (10,4%), Bellaria Igea Marina (6,9%), Santarcangelo di Romagna (5,5%) e Coriano (2,5%), ossia nei cosiddetti "Comuni di cintura" (totale 25,3%), e di Cattolica (6,2%), Misano Adriatico (4,4%) e San Giovanni in Marignano (2,2%) ("area del Basso Conca", totale 12,8%). Ad essi vanno aggiunti i comuni di Morciano (2,4%) e Montescudo-Monte Colombo (1,5%) (Valconca), Verucchio (2,6%) e Novafeltria (1,7%) (Valmarecchia).