Martedý 18 Febbraio20:25:45
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio Promozione, Coppa Italia: il Gabicce sfida il Biagio Nazzaro nel match di andata della semifinale

Si gioca mercoledì al Magi (20,30). Squalificato capitan Sabattini. E domenica sfida playoff con la Filottranese

Sport Gabicce Mare | 13:11 - 11 Febbraio 2020 Le due squadre nell'ultima sfida di campionato Le due squadre nell'ultima sfida di campionato.

Non c’è solo il fronte del campionato per il Gabicce Gradara. Infatti, la squadra di Massimo Scardovi mercoledì sera alle ore 20,30 è impegnata allo stadio Magi nella partita di andata della semifinale di Coppa Italia (ritorno il 4 marzo): la terza contro la prima della classe Biagio Nazzaro. Le due formazioni si sono affrontate alla 17esima giornata di campionato  a Chiaravalle: dopo il ko (0-1) costato il primato proprio a beneficio della squadra di Scardovi, la formazione di Malavenda ha ripreso quota mentre il Gabicce Gradara è scivolato al terzo posto a -10 per via di tre sconfitte di fila e un pareggio.
Un appuntamento quello di mercoledì per il Gabicce Gradara che cade nella settimana più calda della stagione: nell’ultimo turno di campionato, infatti, ha affrontato il trasferta l’Urbino , concorrente per i playoff, e domenica prossima al Magi riceve la Filottranese, altra agguerrita avversaria diretta per un posto al sole degli spareggi promozione. Che significato può avere allora  l’impegno di Coppa Italia per il Gabicce Gradara?
“Alla Coppa teniamo  e lo abbiamo dimostrato eliminando Valfoglia, Urbino e Barbara  (Filottranese, Passatempese e Vigor Castelfidardo le squadre eliminate dal Biagio Nazzaro) – spiega il ds Gabriele Magi  - non siamo al meglio perché qualche giocatore è acciaccato, per cui è l’occasione per chi fin qui ha avuto meno spazio per mettersi in mostra. E’ una partita che offre tanti stimoli e quindi teniamo a fare bene anche in vista del prossimo appuntamento interno con la Filottranese che non possiamo sbagliare”.
Magi, come sta il Gabicce Gradara?
“Già contro la Vigor Castelfidardo, pur nella sconfitta in cui ci abbiamo messo del nostro, la squadra ha dimostrato di essere viva sia fisicamente sia sotto il profilo del gioco e altrettanto vale per la partita di Urbino in cui avremmo meritato il successo per il numero di occasioni create tra cui un palo  e la qualità del gioco espresso. Fisicamente stiamo ritornando brillanti dopo una flessione per noi arrivata dopo la pausa natalizia e che tutte le squadre vivono  durante la stagione”.
Ora siete in ballo per i playoff…
“C’è da lottare perché ci sono quattro squadre in tre punti  tra la terza e la sesta posizione. La nostra squadra ha tutte le carte in regola per raggiungere il traguardo, ha la rosa completa e valori tecnici, deve crederci e mettere in ogni partita quella convinzione nei propri mezzi e quella cattiveria agonistica che talvolta ci viene a mancare. Rispetto alla stagione scorsa sotto questo profilo siamo migliorati, ma ora per raggiungere il traguardo dobbiamo dare qualcosa di più. In casa il calendario ci riserva Filottranese e Osimana sulle quali abbiamo un piccolo margine di vantaggio, dobbiamo giocarci al meglio le nostre carte”.
Nelle ultime quattro partite il Gabicce Gradara ha segnato una sola rete su rigore. C’è un problema offensivo?
“Quando parlo di convinzione mi riferisco anche alla fase offensiva: sprechiamo troppo sotto rete. Dobbiamo essere più determinati, più cinici e sfruttare meglio quello che la squadra produce”.
Scardovi e Malavenda non avranno a disposizione gli squalificati capitan Sabattini (Gabicce Gradara) e Gioacchini e Gregorini (Biagio Nazzaro ). L’altra semifinale nel girone B è tra Chiesanuova e Atletico Ascoli. Arbitro: Pazzarelli di Macerata.