Mercoledý 21 Ottobre17:52:10
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Basket C Silver, i Titans si arrendono all'Urbania dopo una dura battaglia: 66-61

Nel festival dei canestri dell'ultima frazione si esalta Macina (23 punti, top score), ma non basta

Sport Repubblica San Marino | 00:10 - 10 Febbraio 2020 Il capitano dei Titans Davide Macina (Foto Simone Maria Fiorani) Il capitano dei Titans Davide Macina (Foto Simone Maria Fiorani).


Ci provano, i Titans, ma a Urbania a emergere vincitrice è la squadra locale, che apre il fuoco da tre punti nel quarto periodo e opera la fuga giusta. La Tiss’ You Care, che nel primo tempo aveva mostrato una prova difensiva a cinque stelle, ci prova fino alla fine grazie alle bombe di capitan Macina, ma alla fine il referto rosa va ai locali (66-61).
PRIMO TEMPO. Partenza con il freno a mano tirato per i Titans, che però in difesa reggono alla grandissima e non lasciano scappar via i padroni di casa. La durezza con la quale le due squadre giocano il match è ben testimoniata dal 3-2 scritto a tabellone dopo ben cinque minuti di gioco. Nel resto del parziale si segna qualcosina in più. Ma senza cambiare l’ordine delle cose (10-9 al 10’). Nel secondo quarto la Tiss’ You Care continua a mordere alla grande in difesa e in attacco è più precisa. Fatto sta che, grazie alle bombe di Sorbini e Raschi, arrivano aggancio e sorpasso, col punteggio che all’intervallo racconta ancora di una gara estremamente dura, ma ora coi Titans davanti (22-26).
SECONDO TEMPO. Di ritorno dagli spogliatoi Urbania pareggia subito, poi la gara diventa realmente punto a punto. Saponi domina sotto le plance e mette punti importanti, ma non si va oltre il possesso di vantaggio per l’una o l’altra squadra per tutto il quarto. San Marino è avanti di tre al 26’ (33-36), ma il finale di periodo è tutto marchigiano (40-38).
Nel quarto periodo le due squadre danno vita a un festival dei canestri senza soluzione di continuità, in opposta linea di tendenza rispetto al resto del match. Urbania non smette più di segnare da tre, sembra non poter sbagliare mai. La quinta bomba in cinque minuti della squadra di casa vale anche il massimo vantaggio sul 57-45, ma non è finita. La Pallacanestro Titano non ci sta, ci vuole provare fino alla fine con carattere e determinazione. Macina infila una serie di triple irreali e con sei punti proprio del capitano siamo di nuovo a due possessi di distanza sul 57-51 (-3’50”). Dopo due liberi di Urbania, Dave segna ancora da tre (59-54), dopo un altro canestro locale è di nuovo il capitano a infilare il canestro dalla lunga distanza (61-57 a -2’, quinta bomba nel quarto per lui). Davvero incredibile, ma Urbania è sempre davanti. Si entra nell’ultimo minuto sul 63-57, con Macina a segnare due liberi per accorciare (63-59) e con Urbania a non produrre punti nel possesso successivo. A -15”, dopo il time-out, una bella rimessa genera un fallo subito da Felici, che segna il primo libero (63-60) e sbaglia il secondo. Il rimbalzo è di Semprini, che sbaglia. Dall’altra parte, sul fallo sistematico, Urbania allunga in maniera definitiva.

Il tabellino
PALL. URBANIA – TISS’ YOU CARE SAN MARINO 66-61

URBANIA: Pentucci 22, Bianchi 14, Marini 3, Altieri 8, Tancini, Spagna 4, Massani, Marcantognini, Matteucci 15, Campana, Baldassarri, Zanasi. All.: Curzi.
SAN MARINO: Raschi 9, Sorbini 11, Macina 23, Palmieri 5, Flan, Felici 1, Saponi 11, Semprini 1, Gaspari, Campajola. All.: Padovano.
Parziali: 10-9, 22-26, 40-38