Giovedý 22 Ottobre10:43:01
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Lavori in via De Andrè in stallo, volantinaggio dei residenti: ‘Attueremo forme di protesta pacifica’

Richiesta una segnaletica che indichi il divieto di accesso per area cantiere escluso i residenti

Attualità Rimini | 10:21 - 08 Febbraio 2020 Via Fabrizio de Andrè Viserba Via Fabrizio de Andrè Viserba.

Continua la polemica in via De Andrè. I residenti, che lamentavano un ritardo di una decina di anni nella conclusione dei lavori, affidati a una cooperativa verucchiese, alle nuove palazzine di edilizia convenzionata gestite dal Comune di Rimini, hanno organizzato un volantinaggio “per avvisare gli automobilisti che nel parcheggiare nei nostri spazi potrebbero avere problemi di sicurezza in quanto aree di cantiere”, così spiegano.

Nella fattispecie devono essere conclusi gli interventi di urbanizzazione: asfaltatura dei parcheggi e spazi verdi, compreso un parco giochi.

L’amministrazione ha prontamente spiegato che la questione è legata alla mancata realizzazione di opere di urbanizzazione in capo al soggetto privato attuatore dell'intervento

“Apprezziamo la tempestività con la quale il Comune di Rimini risponde agli articoli comparsi su varie testate giornalistiche locali, in merito ai problemi posti dai cittadini residenti in via Fabrizio De André e per questo ringraziamo – spiegano  dal comitato dei residenti - tuttavia nella replica non si fa alcun riferimento alla necessità di interventi urgenti tesi ad eliminare i rischi per l'incolumità di tutti i cittadini, specie i bimbi, che giornalmente devono misurarsi con la pericolosità di vivere in un cantiere a cielo aperto.
Pensiamo che 10 anni di attesa siano un tempo sufficientemente congruo per il completamento delle opere di urbanizzazione mancanti. Conosciamo molto bene i passaggi burocratici che devono avvenire affinché i lavori vengano eseguiti ma che, sappiamo tutti molto bene, richiederanno mesi se non anni.
Sabato 8 febbraio faremo un volantinaggio per ribadire ai non residenti che parcheggiano in via De André, che la stessa non è una strada comunale ma è un cantiere e che quindi i rischi per danni a cose o persone sono sempre in agguato e sono a loro rischio e pericolo.

LE RICHIESTE

Segnaletica che indichi espressamente il Divieto di accesso per area cantiere escluso i residenti.

Rimozione immediata di tutte le situazioni di rischio per l'incolumità dei residenti in primi i bambini.

Un impegno certo con cronoprogramna per il completamento delle opere.

Nell'attesa che ciò avvenga saranno adottate forme di protesta pacifica, tese a sensibilizzare l'opinione pubblica sulle problematiche su esposte”.