Domenica 01 Novembre00:04:44
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Questore sospende licenza a bar di Riccione: locale era ritrovo di un pusher e dei suoi clienti

Il locale sarà chiuso per 15 giorni "per motivi di sicurezza dei cittadini" a seguito di indagini dei Carabinieri

Cronaca Riccione | 17:15 - 07 Febbraio 2020 Il bar "Caffè del Marinaio" di Riccione Il bar "Caffè del Marinaio" di Riccione.

Quindici giorni di chiusura per il bar "Caffè del Marinaio" di Riccione: è quanto ha deciso il Questore di Rimini Francesco de Cicco, che ha  firmato il provvedimento di sospensione della licenza "per motivi di sicurezza dei cittadini e per impedire il protrarsi di una situazione di pericolosità sociale", a seguito della proposta del Comando Compagnia dei Carabinieri di Riccione, diretta dal capitano Luca Colombari. Proprio l'attività dell'arma aveva sgominato una fiorente attività di spaccio messa in atto da un cittadino straniero, che utilizzava il "Caffè del Marinaio" come luogo di incontro con la propria clientela, specie nelle ore degli apertivi serali. Il provvedimento di applicazione dell'art.100 del Tulps è stato notificato questo pomeriggio (venerdì 7 febbraio) da personale della Questura di Rimini e del Comando Compagnia Carabinieri di Riccione. "Un’attività di spaccio talmente evidente ed un via vai costante da quel solito personaggio, frequentatore del bar, che lascia molti dubbi sulla possibilità che i gestori del locale non avessero mai notato qualcosa di strano intorno a quel ragazzo che certamente era stato in grado di attirare l’attenzione di tanti avventori", si legge in una nota dell'Arma. Il titolare del bar, rappresentato dall'avvocato Raffaele Moretti, presenterà immediato ricorso contro il provvedimeno del questore, dicendosi totalmente estraneo ai fatti contestati.