Sabato 11 Luglio04:12:22
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Terzo archeologo abusivo scoperto dai Carabinieri di Saludecio: recuperati anelli antichi

Anche per lui "ricche" domeniche a spasso con il metaldetector che avrebbero portato ad accumulare un vero tesoro

Cronaca Saludecio | 10:09 - 07 Febbraio 2020 I gioielli antichi sequestrati dai Carabinieri I gioielli antichi sequestrati dai Carabinieri.

Un altro ritrovamento di reperti storici a Saludecio sempre nell'abitazione di un altro "archeologo", un pensionato 66enne, incensurato. I Carabinieri stanno continuando a portare alla luce un vero e proprio giro di "archeologi abusivi" in Valconca. Anche in questo caso l'uomo ha giustificato la presenza di tutto il ricco materiale, come risultato delle oramai consuete domeniche a spasso con il metaldetector. Tra il materiale ritrovato anelli in bronzo, metallo e un bracciale. Tutto è stato sequestrato e il 66enne è stato denunciato per impossessamento illecito di beni culturali.

Questo l'elenco dei pezzi recuperati:

Un anello metallico da donna, risalente ad epoca compresa tra xvii° e xviii° secolo;
Un anello metallico risalente ad epoca compresa tra xix° e xx° secolo;
Un bracciale da donna risalente ad epoca compresa tra xix° e xx° secolo;
Un anello in metallo risalente al xx° secolo;
Un anello in bronzo, risalente ad epoca compresa tra il xvii° e xx° secolo;