Martedė 18 Febbraio07:39:19
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Un successo oltre le aspettative per l’iniziativa ‘Riconquistiamo l’Oasi di Torriana Montebello’

Più di 500 persone hanno risposto all’invito del Comitato partecipando alla giornata di festa

Attualità Torriana | 14:19 - 03 Febbraio 2020 Un momento dell'iniziativa Un momento dell'iniziativa.

Camminate, percorsi in bici e a cavallo, arrampicate, visita al Castello, raccolta rifiuti e riconoscimento delle erbe:  il silenzio sul taglio dell’Oasi di Torriana Montebello è stato rotto. Lo hanno fatto oltre 500 persone, che con la loro partecipazione hanno sancito il grande successo per l’iniziativa “Riconquistiamo l’Oasi di Torriana Montebello”, una giornata di festa organizzata domenica 02/02/2020 dal Comitato per l’Oasi di Torriana Montebello. Tante le persone che hanno deciso di vivere questo angolo di Valmarecchia riappropriandosi del territorio. In 350 hanno attivamente partecipato alle escursioni e alle attività proposte: 230 nei gruppi delle passeggiate e dei trekking organizzati, 60 per il riconoscimento delle erbe spontanee e altrettanti per la visita guidata al Castello, una ventina alle arrampicate sulle pareti di Saiano e altrettanti quelli armati di guanti e sacchetti per la raccolta dei rifiuti abbandonati nel bosco, numerosi i gruppi che hanno percorso i sentieri in mountain bike, in 15 hanno attraversato l’Oasi a cavallo. L’Osservatorio Naturalistico Valmarecchia, punto di ritrovo fin dalle 9 del mattino, è rimasto aperto tutta la giornata con attività ludico-didattiche per adulti e bambini, occupato costantemente da un centinaio di persone tra foto, relax e organizzazione delle attività. Sui percorsi sono state incontrate decine di camminatori che frequentano l’area di loro iniziativa, che sono stati coinvolti e informati degli obiettivi della giornata di festa. Camminatori, ciclisti, cavalieri, tantissime famiglie con i bambini e gli amici a quattro zampe al seguito hanno fatto capire chiaramente che la cancellazione dei due terzi dell’area naturale, protetta fin dal 1992, è stata una decisione scelerata a cui va posto subito rimedio.


“Questa grande partecipazione è un segno tangibile di quanto le persone amino questo territorio – dicono dal Comitato – e la presenza di tanti amministratori locali fra cui i sindaci di Poggio Torriana, Santarcangelo, Verucchio e Casteldelci, ne è una ulteriore conferma. È stata una bellissima giornata di festa a cui hanno aderito circa 30 associazioni, portando a Montebello più di 500 persone a seguire le guide escursionistiche attraverso i percorsi di cammino proposti, alla scoperta della nostra bellissima Valle, delle erbe che ci regala, della biodiversità che la popola, dell’aria che si respira e delle vedute da cartolina. Ma soprattutto è emerso un grande senso di comunità, unita a tutela del proprio territorio, del suo capitale naturale e del benessere delle persone che la vivono ogni giorno o solamente per una gita domenicale. Per questo ringraziamo tutte le associazioni aderenti, i volontari che hanno reso possibile questo evento e le aziende del territorio che hanno messo a disposizione prodotti tipici e servizi, come la visita guidata gratuita al Castello di Montebello. Un successo al di là di ogni aspettativa che fa capire una volta di più che l’Oasi è un patrimonio dei cittadini. Ora che il silenzio è stato squarciato grazie alla volontà di tutti, chiediamo che si passi ai fatti e che le amministrazioni facciano la loro parte per ripristinare l’Oasi di Torriana Montebello e preservarne la flora e la fauna. Si prenda atto della fesseria fatta, si congeli subito questa deliberazione e si apra quel confronto democratico con gli abitanti del territorio e i fruitori dell’Oasi che non è stato fatto prima. Durante l’evento è continuata anche la raccolta firme sulla petizione che chiede il ripristino dell’area protetta che ha superato quota 800. Ma non ci fermiamo qui. ‘Riconquistiamo l’Oasi di Torriana Montebello’ è stata solo la prima delle iniziative che porteremo avanti per tenere alta l’attenzione sul territorio”.

“Riconquistiamo l’Oasi di Torriana Montebello” ha avuto il patrocinio dei Comuni di Poggio Torriana, Santarcangelo, Verucchio, Novafeltria e San Leo e quello della Provincia di Rimini. Hanno aderito e partecipato attivamente all’iniziativa le associazioni: Anpana, Atlantide, Corposamente, D’la de Foss, Asd Fan, Dna Rimini, Gruppo Micologico Bresadola Rimini, Gruppo Micologico Santarcangiolese, Italia Nostra Rimini, Legambiente Valmarecchia, L’Umana Dimora, Pedalando e Camminando, Pro Loco Poggio Berni, Pro Loco Torriana-Montebello, Romagna Slow, Rimini Smoke Box, Wwf Rimini, Avista Centro di Arrampicata, G.P. Villa Verucchio Podisti, La Pedivella Camminatori per passione, La Pedivella Cicloturisti per scelta, Sbubbikers, Scuola Arrampicata Valmarecchia, Valmatrek, Wave Rock Rimini. Anche Lipu - BirdLife Italia, la Lega Italiana Protezione Uccelli, ha fatto pervenire il suo “pieno e convinto sostegno” attraverso una lettera a firma del direttore generale Danilo Selvaggi. Un grazie alla CRI di Riccione per il supporto medico.
Presenti anche le aziende del territorio: Azienda Agricola Eusebi, Bar Centrale Torriana, Forno Beleffi Torriana, Ristorante Pacini Montebello, Ristorante Osteria del Borgo Montebello, Tenuta Saiano Montebello, Castello di Montebello.