Sabato 22 Febbraio02:14:14
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rifiuti a Morciano, nel nuovo regolamento di gestione tutte le violazioni con le rispettive sanzioni

Con esso viene anche introdotta la tariffa corrispettiva puntuale

Attualità Morciano di Romagna | 13:41 - 03 Febbraio 2020 Foto di rifiuti abbandonati all'esterno di alcuni cassonetti Foto di rifiuti abbandonati all'esterno di alcuni cassonetti.

Dall'abbandono dei rifiuti fuori o nelle immediate vicinanze dei cassonetti al conferimento degli stessi in contenitori diversi da quelli a cui sono destinati: sono alcune delle violazioni, punibili con sanzioni amministrative, previste dal nuovo regolamento per la gestione dei rifiuti urbani ed assimilati e per la pulizia del territorio, entrato in vigore a Morciano a partire dal primo gennaio.

Un regolamento che si lega all'introduzione della tariffa corrispettiva puntuale, nata con l'obiettio di incentivare e premiare, anche da un punto di vista economico, i comportamenti  virtuosi ed ecocompatibili. Ma il regolamento persegue anche una seconda finalità: limitare e combattere fenomeni di degrado sull'intero territorio comunale. Ecco dunque che diventano operative una serie di penalità e sanzioni nei confronti di chi non osserva le prescrizioni. Sanzioni che andranno da un minimo di 25 euro fino ad un massimo di 900 a seconda della gravità dei comportamenti messi in atto. Il compito di vigilare e di accertare eventuali violazioni sarà affidato a Polizia municipale, Polizia provinciale, operatori di Arpa, Servizio igiene ambientale dell'Ausl e alle Guardie ecologiche volontarie.