Sabato 11 Luglio02:24:05
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Morto 24enne di Cesenatico su Blue Mountains in Australia 

Il ragazzo era scomparso mercoledì durante escursione 

Attualità Cesenatico | 19:31 - 02 Febbraio 2020 Mattia Fiaschini in un'immagine di telecamere di videosorveglianza il 29 gennaio diffusa da New South Wales Police Force su Facebook Mattia Fiaschini in un'immagine di telecamere di videosorveglianza il 29 gennaio diffusa da New South Wales Police Force su Facebook.

Un'escursione sulle Blue Mountains, comprensorio alle spalle di Sidney dagli scorci mozzafiato, da vivere approfittando del giorno libero dal lavoro. Un'uscita - per lui, appassionato di trekking con diverse esperienze internazionali pure in Amazzonia e sull'Himalaya - che non avrebbe dovuto presentare particolari difficoltà. Invece - dopo alcuni giorni di ricerche - è stato ritrovato senza vita il corpo di Mattia Fiaschini, 24enne di Cesenatico, disperso da mercoledì sulle catena montuosa patrimonio dell'Umanità, parco naturale meta ogni anno di milioni di turisti e - nelle scorse settimane - tra le aree colpite dagli incendi che hanno devastato la terra dei canguri. A far cadere ogni speranza sulla sorte del giovane romagnolo - diplomato al liceo scientifico 'Enzo Ferrari' e da circa un anno a Sidney come cameriere e barman al 'The Grounds of Alexandria' uno dei locali più noti della città - è stata la Polizia dello Stato del Nuovo Galles del Sud in un comunicato pubblicato sul proprio sito. "Il cadavere dell'escursionista italiano scomparso è stato individuato oggi sulle Blue Mountains", è stato scritto, a Baltzer Lookout, uno dei punti più noti del parco naturale nei pressi di Blackheath. Una volta recuperato il corpo, è stato spiegato toccherà al "coroner", il medico legale, stabilire le cause della morte del ragazzo. Confermata anche dalla Farnesina. E con il Consolato generale d'Italia a Sydney che, dopo avere seguito tutta la vicenda, "sta prestando la massima attenzione alla famiglia" di Fiaschini, in partenza per l'Australia. 'Trekker' esperto, con alle spalle anche scalate impegnative e importanti a livello internazionale, era salito da solo sulle Blue Mountains, probabilmente per vedere con i propri occhi i danni lasciati dai roghi che hanno flagellato il territorio e modificato i sentieri e i percorsi. Cosa, questa, che potrebbe avere disorientato l'escursionista in un reticolo di chilometri di 'piste' che si snodano in zone impervie con temperature torride e dove non c'è copertura dei telefoni cellulari. La scomparsa del 24enne ha colpito duramente pure le istituzioni cittadine e regionali. "È una tragedia che tocca tutta la nostra comunità - commenta il sindaco di Cesenatico, Matteo Gozzoli -: un ragazzo che perde la vita in quelle circostanze nel posto che ama lascia senza parole". La notizia della morte di Mattia Fiaschini, "ci riempie di dolore", argomenta a sua volta il presidente dell'Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini. "Voglio esprimere vicinanza e cordoglio al padre e a tutta la famiglia, a nome mio personale e dell'intera comunità regionale - conclude -: a loro va un abbraccio sincero. E massima solidarietà anche alla città di Cesenatico". (Fonte Ansa).