Giovedý 28 Maggio21:30:06
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio D: Savignanese battuta 3-2 dal Ciliverghe, doppietta amara per Longobardi

L'esperto attaccante va a segno prima su assist di Tamagnini poi su passaggio di Jassey

Sport Savignano sul rubicone | 18:12 - 02 Febbraio 2020 Longobardi esulta (foto Roberto Magnani) Longobardi esulta (foto Roberto Magnani).


Ciliverghe - Savignanese 3-2


CILIVERGHE (4-3-3): Valtorta; Licini, Andriani, Sanni (32’ st Careccia), Menni; Mozzanica, Vignali (10’ st Maspero), Franzoni; Ait Bakrim (18’ st Avesani), De Angelis (39’ st Belotti), Confalonieri (12’ st Cruz). 
A disp.: Magoni, Belotti, Manu Aning, Scidone, Jadid. All.: Cogliandro.
SAVIGNANESE (4-4-1-1): Pazzini; Rossi, Gabrilelli, Cola, Giacobbi; Tamagnini (43’ st Pierfederici), Brighi (41’ st Guidi), Turci (41’ st Manuzzi), Jessey; Longobardi (37’ st Peluso); Bernardi (44’ ST Mantovani). 
A disp.: Ambrosini, Battistini,, Cristiani, Scarponi. All.: Farneti.

ARBITRO: Duzel di Castelfranco Veneto.
MARCATORI: 9’ pt Mozzanica; 4’ e 8’ st Longobardi, 37’ st Cruz.
NOTE: ammoniti Rossi, Cola, Maspero, Cruz.


Il commento dell'ufficio stampa del Ciliverghe


In attesa della sentenza del giudice sportivo sul ricorso del Ciliverghe contro la decisione a favore del Crema che vivrà il suo atto finale venerdì a Roma il Ciliverghe ospita la Savignanese in uno scontro che non si può perdere contro la penultima in classifica distante, al momento, tre punti. Il nuovo tecnico dei gialloblù Cogliandro compatta la squadra con un 4-1-4-1 che in fase offensiva diventa un 4-3-3 con Confalonieri ed Ait Bakrim larghi a supporto dell’unica punta De Angelis. I romagnoli rispondono con un 4-4-1-1 che fatica a prendere le misure al Ciliverghe con i padroni di casa che al 9’ sbloccano subito la gara in proprio favore: corta respinta di Cola e destro di prima intenzione da parte di Mozzanica che si insacca quasi a fil di palo battendo Pazzini.
Il Ciliverghe è ben attento a restare dietro la linea della palla come da indicazione del nuovo allenatore e la Savignanese è messa in difficoltà dal dover far lei la partita così al 19’ per poco il Ciliverghe nella seconda occasione di giornata non si porta in doppio vantaggio: angolo di Mozzanica e stacco a centro area di Confalonieri. Il pallone termina di poco alto sulla traversa.
La gara non offre emozioni, le due squadre sono attente a non lasciare spazi, ma la Savignanese con il passare dei minuti inizia a prendere le misure al Ciliverghe e l’inversione degli esterni Jessey e Tamagnini porta gli ospiti in almeno tre occasioni vicini al pareggio.
Al 35’ su un cambio campo dalla sinistra è sontuoso lo stop di Tamagnini che si libera per il cross su cui interviene all’altezza del primo palo Bernardi, il pallone scavalca Valtorta, ma è la traversa a salvare il Ciliverghe.
Passano quattro minuti e su un nuovo cross di Tamagnini dalla linea di fondo è sempre Bernardi a non trovare la deviazione sotto porta, mentre un minuto dopo sul tiro schiacciato di Longobardi dalla destra smanaccia Valtorta anticipando Bernardi a centro area. Poco prima dell’intervallo è poi Jessey ad essere imbeccato da Longobardi, ma entrato in area il tiro dell’esterno non inquadra lo specchio della porta spegnendosi sul fondo.
La ripresa riprende lo stesso spartito visto a fine primo tempo con la Savignanese alla ricerca del pareggio ed al 4’ i romagnoli impattano la gara: cross dalla sinistra che scavalca Andriani e Bernardi trovando pronto alle loro spalle per la deviazione aerea Longobardi su cui Valtorta non può nulla.
Il pareggio carica gli ospiti che al 7’, ancora con Longobardi, sfiorano il raddoppio: il tiro a giro da dentro l’area della punta termina sul fondo. Non passano neanche sessanta secondi però che la Savignanese trova la rete del sorpasso: discesa sulla destra di Jessey e traversone basso controllato in area da Bernardi bravo ad appoggiare alla sua sinistra per Longobardi che stoppa e fredda Valtorta per il 2-1.
Cogliandro cerca subito di scuotere la squadra inserendo Maspero, deputato a fare gioco, al posto di Vignali e subito dopo cala la carta Cruz in luogo di Confalonieri per sfruttare il gioco aereo del brasiliano. La mossa paga subito perché è proprio Cruz ad allungare di testa il pallone sul secondo palo dove Franzoni, libero, è infallibile nel battere Pazzini con un piatto sinistro che passa sotto il corpo dell’estremo difensore romagnolo per il 2-2.
A pareggio ottenuto Cogliandro cambia ancora inserendo Avesani al posto di Ait Bakrim per trovare maggiore equilibrio in fase difensiva, passando così al 4-4-2 con Licini esterno alto.
Suda freddo il Ciliverghe alla mezzora con i padroni di casa che assistono all’imbucata di Longobardi per Bernardi capace di anticipare l’uscita di Valtorta per il 3-2. L’arbitro annulla per netta posizione di fuorigioco della punta al momento del passaggio. Passa un minuto e gli ospiti sfiorano ancora la rete del 3-2: Jessey in area è bravo a controllare spalle alla porta servendo Longobardi il cui mancino termina alto sulla traversa.
Cogliandro cambia ancora richiamando Sanni ed inserendo Careccia: Avesani va a fare il centrale con Licini nuovamente basso ed il neo entrato esterno alto.
Il Ciliverghe trova però il guizzo vincente 37’ sfruttando un calcio piazzato: angolo di Mozzanica e stacco vincente sul primo palo di Cruz per il nuovo vantaggio gialloblù.
Conquistato il sorpasso Franzoni ha subito l’opportunità per chiudere a partita, ma sul suo tocco sotto a tu per tu con Pazzini, l’estremo romagnolo riesce a deviare quel tanto che basta per alzare il pallone in angolo.
La Savignanese cerca il pareggio nei minuti finali, ma il muro del Ciliverghe che chiude con il 5-4-1, terzo modulo di giornata, regge e porta in casa gialloblù tre punti pesantissimi che consentono di lasciare l’ultimo posto in solitaria agganciando proprio la Savignanese a meno uno dall’Alfonsine.


Il commento dell'ufficio stampa Savignanese


Sfortunata ancora una volta la Savignanese, superata 3-2 dal Ciliverghe in trasferta. Avvio subito duro per i nostri, colpiti a freddo dal goal di Mozzanica, a segno all'8' con un tiro dalla distanza. I gialloblù reagiscono, ma Bernardi, su angolo di Turci, sfiora soltanto il pareggio. Il Ciliverghe prova a ribattere, tuttavia è ancora Bernardi, su cross di Tamagnini, a rendersi insidiosissimo e cogliere la traversa. La Savignanese è spesso pericolosa e al 39' ancora va vicina al pari: cross di Tamagnini, tiro di Longobardi, la palla schizza in alto e Bernardi per poco non impatta il punteggio un'altra volta. Anche allo scadere della prima frazione un destro di Jassey su suggerimento di Longobardi finisce alto. Al rientro dagli spogliatoi la Farneti's band trova finalmente la via della rete. Cross di Tamagnini e Longobardi anticipa tutti di testa insaccando l'1-1. Passa qualche minuto e Longobardi, successivamente ad uno-due con Bernardi che per poco non viene insaccato, firma il bis e opera il sorpasso di esterno destro in seguito ad una bella finta di Bernardi su lancio di Jassey. La gioia dura poco perché al 59' giunge il 2-2 dei lombardi firmato da Franzoni. Nel finale Cola e compagni cercano il successo, ma Longobardi e Tamagnini non trovano la rete, pescata invece da Cruz all'81'. Girandola di cambi nel finale, tuttavia nessuna delle forze fresche trova il pareggio e la sfida termina con un'amara sconfitta.