Lunedý 17 Febbraio13:49:51
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Grande successo per il docufilm su Fellini di Cappuccio, presentato al Fulgor di Rimini

Il regista cresciuto a Rimini da giovanissimo è stato assistente alla regia del maestro riminese

Attualità Rimini | 13:11 - 01 Febbraio 2020 Immagini dell'incontro al Fulgor con il regista Eugenio Cappuccio Immagini dell'incontro al Fulgor con il regista Eugenio Cappuccio.

Ieri sera (venerdì 31 gennaio) alla presenza di un pubblico affezionato a Federico Fellini e a quello che ha significato il Maestro per Rimini, il regista Eugenio Cappuccio, cresciuto nella nostra città, ha presentato il suo docufilm al cinema Fulgor.

Dopo Venezia, Los Angeles, Seoul, Roma, Milano, finalmente approdato al luogo dove tutto è nato: l’arte e il genio di Federico, l’amore di Eugenio per il cinema, la conoscenza e poi l’amicizia tra i due, la collaborazione sul set del grande regista  del ragazzo, studente di cinema. Prima e dopo la proiezione dibattito molto partecipato dal pubblico interessato agli aspetti più personali e nuovi della vita e dell’opera di Fellini, scoperti grazie al docufilm, un atto d’amore al genio riminese che culmina con la dedica appassionata e commovente di Donald Sutherland e con la parola Love, che racchiude un po’ il significato di tutta l’opera. Lo stesso amore che ha portato a dedicare la serata  da parte  del regista romano/riminese alla grande riminese Maddalena Fellini sorella del Maestro e alla propria madre Raffaella, appassionata amante di cinema, amiche e “complici” nell’avvio del giovane alla conoscenza di Federico da parte di Eugenio.