Marted́ 18 Febbraio07:38:18
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio RSM, il derby Tre Fiori-La Fiorita accende il week end

Sabato si giocano anche Folgore-Murata, Libertas-Virtus e Cailungo-Tre Penne

Sport Repubblica San Marino | 16:44 - 31 Gennaio 2020 Sabato e domenica si gioca il campionato sammarinese Sabato e domenica si gioca il campionato sammarinese.


In una settimana in cui è il futsal a farla da padrone, torna puntuale nel week-end l’appuntamento col campionato sammarinese di calcio: a tenere banco nel sabato di anticipi – al solito dedicati alle formazioni comprese nel Q1 – è certamente il derby cromatico tra La Fiorita e Tre Fiori, calendarizzato per domani pomeriggio sul sintetico di Montecchio (ore 15:00). I detentori della Coppa Titano avranno il problema di dover sostituire lo squalificato Lusini, mentre i vice campioni di San Marino hanno annunciato oggi l’arrivo di Voinea Petrișor, attaccante rumeno di 29 anni proveniente dal campionato vietnamita. In palio punti pesanti in classifica, considerando che si incroceranno la prima e la seconda della classe, imbattute in questa fase al pari di Folgore e Tre Penne.
Il club di Falciano se la vedrà col Murata, vincente in rimonta nella serata di martedì contro la Virtus: nel corso dell’incontro i bianconeri hanno perso per espulsione Tomassini e Giulianelli, cui si somma Baschetti in recidività di ammonizione. Fronte Folgore è Piscaglia a dover dare forfait per questioni disciplinari. Gli uomini di Fabbri navigano al limitare della zona play-off e puntano tutto sullo stato di grazia di Fedeli, chiamato all’esame della miglior difesa del torneo. Si gioca a Domagnano alle 15:00.
Contemporaneamente il Tre Penne di Ceci dovrà vedersela ad Acquaviva con il Cailungo. Sfida da prendere con le pinze per i campioni in carica che – privi di Migani - affrontano sì una formazione reduce da tre sconfitte consecutive, ma in grado di far partita parti con Libertas e La Fiorita uscendo battuta da di misura negli ultimi due turni. Per Bartoletti i problemi di formazione si sostanziano nelle assenze forzate di Ciavatta e Ricci, appiedati dal giudice sportivo.
A completare il programma del Q1 sarà Libertas-Virtus: Tognacci dovrà fare a meno dello squalificato Dall’Ara per inseguire il secondo successo nel Q1, dopo la scoppola rimediata dal Tre Penne nell’ultima uscita. Ancora in attesa dei primi tre punti della Seconda Fase la formazione di Bizzotto, che martedì ha sciupato un’ottima opportunità per agganciare proprio la formazione granata a quota 4 punti in classifica. Domani a Fiorentino la medesima chance si giocherà frontalmente.
Demandato al programma domenicale il trittico di incontri del Q2: il turno di riposo tocca al Domagnano di Cangini, volato nel frattempo in testa. Per il Faetano l’immediata occasione di riprendersi il primato in solitaria, che passa dalla vittoria sul San Giovanni a Montecchio (ore 15:00): Baffoni dovrà fare a meno di Armando Senja. In caso di parità o vittoria rossonera, anche il Cosmos potrebbe ritrovarsi di colpo in vetta: l’altra condizione è che i gialloverdi – trascinati da Sartini nelle ultime due partite – battano il Pennarossa nello scontro diretto di Fiorentino. Diverse le assenze, specie il club di Chiesanuova che dovrà sopperire all’assenza di due sammarinesi quali Cevoli ed Hirsch. In casa Cosmos non sarà della sfida Fabiano Grassi.
Chiude il cerchio Juvenes-Dogana-Fiorentino: gli uomini di Amati arrivano da due risultati utili consecutivi, ottenuti con San Giovanni e Cosmos. Il club di Serravalle invece ha finalmente mosso la classifica dopo 10 sconfitte consecutive in regular season: il punto conquistato col San Giovanni deve essere necessariamente il trampolino di Damato, che sconta un ritardo di 6 punti rispetto alla coppia di testa che – terminasse oggi la Seconda Fase – sarebbe qualificata di diritto ai play-off.