Marted́ 18 Febbraio20:34:21
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Dopo 37 anni di lavoro in comune a Santarcangelo, va in pensione Alessandro Petrillo

Ha iniziato a lavorare nel 1982 come responsabile dei servizi demografici

Attualità Santarcangelo di Romagna | 13:56 - 31 Gennaio 2020 Il sindaco Alice Parma e Alessandro Petrillo Il sindaco Alice Parma e Alessandro Petrillo.


L’amministrazione comunale di Santarcangelo – in particolare il sindaco Alice Parma e gli assessori della giunta – ringraziano il dottor Alessandro Petrillo, dirigente del settore amministrazione, arrivato oggi al suo ultimo giorno di servizio presso l’ente.

Il dott. Petrillo, infatti, sarà in pensione a partire da lunedì 3 febbraio dopo oltre 37 anni di lavoro presso il Comune di Santarcangelo, cominciati nel 1982 come responsabile dei servizi demografici. Dopo aver ricoperto questo incarico per circa tredici anni, a partire dal 1996 Petrillo diventa dirigente del settore Amministrativo-contabile, ruolo che ha rivestito fino a oggi così come quello di vice Segretario generale, conferito nel 1986.

Sempre per il Comune di Santarcangelo, dal 2015 Petrillo assume anche l’incarico di dirigente ad interim del settore Territorio e di Responsabile dell’anticorruzione, mentre per l’Unione di Comuni Valmarecchia è dirigente unico dal 2019.

Con il pensionamento del dott. Petrillo – che segue quelli dell’ingegner Oscar Zammarchi e del dottor Natalino Cappelli (2014), nonché dell’architetto Sergio Buoso (2018) – si conclude un ciclo amministrativo storico per il Comune di Santarcangelo, cominciato a inizio anni ‘90 e proseguito fino a oggi. Il nuovo corso, inaugurato con l’ingresso in organico della nuova dirigente al settore Territorio, ing. Natascia Casadei, proseguirà nelle prossime settimane con l’entrata in servizio della dott.ssa Marta Bassi in sostituzione proprio di Petrillo.

Nei suoi anni di servizio, il dott. Petrillo si è adoperato con dedizione e competenza per il miglior funzionamento della macchina amministrativa comunale, con responsabilità di primo piano quali la redazione di bilanci e altri documenti contabili, solo per citare le principali. Per il suo impegno e la qualità del suo lavoro – compreso quello degli ultimi anni presso l’Unione di Comuni Valmarecchia – l’amministrazione comunale lo ringrazia sentitamente ancora una volta, augurandogli una serena pensione.