Lunedì 25 Maggio00:32:31
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, evade dai domiciliari: dice di essere al pronto soccorso per evitare l'arresto

La scusa è stata però smascherata dalla Polizia: 53enne bolognese arrestato

Cronaca Rimini | 16:09 - 30 Gennaio 2020 Auto della Polizia (foto di repertorio) Auto della Polizia (foto di repertorio).

Un 53enne bolognese, scoperto fuori casa in violazione dei domiciliari, ha cercato di giustificarsi, dicendo di aver sentito un forte dolore alla gamba e che per questo si era recato al pronto soccorso. Personale della Squadra Volante della Polizia lo ha rintracciato in strada, mentre correva in direzione dell'ospedale Infermi, nel tentativo disperato di dare credibilità alla storia raccontata al telefono: l'uomo è stato così arrestato per evasione. I fatti sono successi ieri pomeriggio (mercoledì 29 gennaio) a Rimini: la pattuglia della Polizia, intervenuta al domicilio dell'uomo in via Giuliano per i controlli di routine, ha trovato solamente il cugino e così ha contattato il 53enne per telefono. Questi ha raccontato di essere al pronto soccorso e di non aver potuto informare le forze dell'ordine del suo spostamento a causa della scarsa copertura di rete. Successivamente rintracciato, è finito nei guai non solo per l'evasione, ma anche per il possesso di chiavi alterate, detti spadini, fatto che gli è costato un'ulteriore denuncia. Questa mattina (giovedì 30 gennaio) il giudice ha convalidato l'arresto: il 53enne rimane però ai domiciliari, in attesa del processo.