Marted́ 18 Febbraio07:37:17
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio RSM: Tre Fiori pronto al big match con La Fiorita

L’attaccante Andrea Compagno rientra dal turno di squalifica

Sport Repubblica San Marino | 15:45 - 30 Gennaio 2020 Andrea Compagno impegnato in un intervento di testa Andrea Compagno impegnato in un intervento di testa.

Tutto pronto in casa Tre Fiori per il big-match di campionato contro La Fiorita (sabato 1/02 ore 15:00). Contro la capolista torna a disposizione di mister Cecchetti anche l’attaccante Andrea Compagno, che ha scontato il turno di squalifica che lo ha costretto a guardare i compagni dalla tribuna nella sfida alla Folgore. Un pareggio, quello di sabato scorso, che allunga la striscia positiva dei rossoblù di Fiorentino, ma che ha lasciato un po’ di amaro in bocca.

Nel primo tempo abbiamo giocato molto bene e siamo riusciti a passare in vantaggio – commenta l’attaccante – ma nella ripresa abbiamo subìto un gol evitabile a causa di una piccola disattenzione che ci è costata cara in una partita tutto sommato equilibrata. Non parlerei comunque di frenata: la Folgore è una delle squadre che sicuramente lotterà fino in fondo per un posto in finale”.

E adesso sotto con La Fiorita, che nel frattempo ha allungato in vetta vincendo il recupero dell’11^ giornata con il Cailungo.

Ci aspetta una delle classiche più attese del campionato sammarinese – conferma Andrea Compagno –. Affronteremo una gran bella squadra con tante individualità importanti e dovremo stare molto attenti a tutti gli episodi. Siamo entrati in una fase del campionato in cui i punti pesano davvero e il fattore classifica inizia ad essere importante: faremo di tutto per non fare scappare La Fiorita e per tentare di superarla. L’osservato speciale? Di sicuro Vassallo, l’ex di turno. Quest’anno sta facendo molto bene, ma i nostri difensori sanno come affrontarlo. Mi aspetto una partita equilibrata, ma noi abbiamo sempre dimostrato di sapere alzare l’asticella quando è necessario”.

Per Andrea Compagno, 27 gol nella passata stagione che gli sono valsi il premio come miglior giocatore straniero del campionato e la vittoria della classifica marcatori, quest’anno si sta avvicinando la doppia cifra (ora è a quota 9 gol segnati). Ma guai a parlargli di tabelle o obiettivi numerici. “I miei unici obiettivi sono quelli di squadra – spiega – ovvero arrivare in finale nelle due competizioni. I numeri della scorsa stagione sono stati eccezionali e conto di riuscire a ripetermi. Ho sposato questo progetto l’anno scorso e ho avuto ragione, perché il Tre Fiori mi ha permesso di rilanciarmi, di vincere e di provare anche l’emozione di fare gol nei preliminari di Uefa Europa League. Ovviamente per un attaccante è importante fare gol e sono proprio i gol a dare il maggiore contributo per raggiungere i traguardi che ci siamo prefissati. Il nostro reparto offensivo è ben strutturato, con giocatori dalle caratteristiche diverse che si completano e permettono al mister di fare le scelte: non ci resta che proseguire su questa strada”.

Andrea qui nel Tre Fiori ha la possibilità di giocare insieme al fratello Daniele. come ci si trova a giocare in squadra con il proprio fratello? “Era da tantissimi anni che non giocavamo più insieme – conclude l’attaccante rossoblù – e devo ammettere che almeno all’inizio è stato particolare. Ma dopo un primo periodo di assestamento e di sentimenti contrastanti, ora Daniele è un compagno come gli altri. Anzi, se fa qualcosa di sbagliato con lui mi arrabbio ancora di più”.