Giovedý 28 Maggio13:17:56
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Tuffi: tre riccionesi staccano i pass per la semifinale di Trieste

Ilaria Cambria è medaglia di bronzo nel trampolino da un metro

Sport Riccione | 15:05 - 29 Gennaio 2020 Medaglia di bronzo nel trampolino da 1 metro per Ilaria Cambria della Polisportiva Riccione Medaglia di bronzo nel trampolino da 1 metro per Ilaria Cambria della Polisportiva Riccione.

Qualificazioni alla semifinale nazionale per i tre giovani tuffatori di Riccione, che a Roma hanno disputato la prima prova Interregionale Esordienti C1 e C2 del Centro Sud.
Medaglia di bronzo nel trampolino da 1 metro per Ilaria Cambria, in un podio dominato da Giorgia De Sanctis (Fiamme Oro) seguita da Diana Caterina Romano della MR Sport Fratelli Marconi.
Alla gara romana presenti anche Nicholas Lodeserto, appena salito in categoria C1. Giornata complicata per lui, a causa della febbre alta che lo ha costretto a rinunciare alla gara dalla piattaforma. Nicholas non è comunque voluto mancare alle sfide con i trampolini, conquistando il settimo posto da un metro e l’ottavo posto sull’altezza di tre metri.
Per Nicolò Mussoni, classe 2009 categoria C2, arriva un buon quinto posto nel trampolino da un metro e un altrettanto brillante settimo posto nel trampolino da 3 metri.
Alla fine della due giorni di gare, dunque, per tutti e tre gli atleti di Riccione arriva il pass per la prima semifinale nazionale che si terrà a Trieste dal 14 al 16 febbraio prossimi.
“Quest’anno i tre i nostri atleti sono stati tesserati dalla Canottieri Aniene – spiega il direttore tecnico della sezione Tuffi Polisportiva Riccione, Alicia Carretero. Un motivo di vanto per noi e una possibilità di grande crescita per i nostri ragazzi che si sono conquistati questa opportunità con grande impegno. Il nostro staff tecnico insieme a quello dell’Aniene sta coordinando una programmazione di lavoro che porta ottimi risultati, anche se la distanza rende il tutto un po’ più difficile. I ragazzi stanno crescendo molto bene e tutti sono arrivati in semifinale nonostante qualche piccolo intoppo come la febbre di Nicholas, che ha fatto comunque un ottimo esordio nella nuova categoria. Bene così, anche grazie all’appoggio costante del nostro dirigente Giorgio Gori che ci dimostra ogni giorno la sua vicinanza”.