Domenica 31 Maggio12:54:25
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

L'ex colonia 'Ferrovieri' di Riccione risorge: l'immobile venduto all'asta per 931.000 euro

Sindaco di Riccione: "Per il Comune è sicuramente un fatto positivo"

Attualità Riccione | 14:42 - 29 Gennaio 2020 Aste Giudiziarie Aste Giudiziarie.

E’ stata venduta all’asta, come si apprende dal sito internet delle Aste Giudiziarie, l’ex colonia “Ferrovieri”, Opafs. L’asta è stata aggiudicata ieri, 28 gennaio, al prezzo dell’offerta minima di 931.500 euro. Situata in zona Marano, area Nord di Riccione, viale Gabriele D’Annunzio ai civici 182-184, il bene immobile è classificato come edificio a destinazione particolare: Colonia Marina. Si parla di una struttura di 2.200 metri quadrati circa dell’edificio principale al quale si vanno ad aggiungere due edifici secondari di 206 metri quadrati e 350 metri quadrati. Il valore complessivo dell’intera proprietà era stato individuato da una perizia in 2.207.000 euro, abbattuto fino ai 1.242.000 euro di ieri con un’offerta minima di 931.500  euro e un rialzo minimo di 25mila euro. Al momento l’asta è stata aggiudicata, con il versamento del 10% della somma, per cui il saldo è previsto tra 120 giorno. Dopodiché la vendita sarà perfezionata. 
Costruita nel 1923, è stata ampliata negli anni ’50 per ospitare fino a 144 bimbi, al momento della gara d’asta risulta di proprietà privata, acquisita da una compravendita nel 1997. Sulla struttura insiste un pignoramento che si sanerà con la vendita all’asta. 

Dichiarazione del sindaco di Riccione, Renata Tosi
“Sul futuro della colonia “Ferrovieri” da tempo si discute e l’aggiudicazione all’asta per il Comune di Riccione è sicuramente un fatto positivo perché, l’ingresso Nord della nostra città si sta avviando sulla strada della riqualificazione. Voglio ricordare le Conchiglie il cui progetto è stato già presentato con un investimento che si aggira intorno ai 20 milioni di euro. I privati - voglio precisare -, troveranno sempre nell'amministrazione un valido alleato quando lavorano insieme a noi per il bene della città".