Domenica 31 Maggio12:44:59
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

In sette giorni 116 passaggi con il rosso registrati dai quattro nuovi Vista Red di Rimini

Sono 13 i Vista Red attivati sul territorio del Comune di Rimini

Attualità Rimini | 13:38 - 29 Gennaio 2020 Semaforo rosso (foto di repertorio) Semaforo rosso (foto di repertorio).

Sono 116 le infrazioni al Codice della Strada per la violazione all’articolo 146,  la norma che prevede una sanzione amministrativa ai conducenti dei veicolo che proseguono la marcia nonostante che la segnalazione semaforica emetta luce rossa. Un numero significativo se si pensa che le infrazioni sono state rilevate, dai nuovi impianti installati ai semafori degli incroci di Via Chiabrera-Giangi, Via Chiabrera-Satta, Via Regina Margherita-Via Catania, solo nella prima settimana di attivazione del  sistema automatizzato.

Le violazioni, già accertate dagli agenti, che saranno notificate nelle prossime settimane, sono state rilevate prevalentemente nell’intersezione Via Regina Margherita-Via Catania, dove, in entrambi i sensi di marcia (mare - monte), è risultato che 77 vetture sono passate mentre il semaforo emetteva luce rossa.  Sono 35 invece i cittadini che si vedranno arrivare la multa per la stessa infrazione commessa al semaforo di Via Chiabrera-Via Giangi in direzione monte;  4 invece le contravvenzioni  rilevate dall’impianto installato al semaforo di Via Chiabrera-Via Satta, in direzione mare.

I quattro impianti nuovi, in funzione dal 9 gennaio scorso,   si aggiungono ai 9 già esistenti, posizionati sugli incroci: SS 72-Via Gazzella (entrambe direzioni mote mare); Via Caduti di Marzabotto-Via di Mezzo (entrambe le direzioni  nord e sud); Via Siracusa-Via Tommaso   (entrambe direzioni mote mare); Via Principe Amedeo-Via Perseo   (entrambe direzioni mote mare); Via Beltramini-Via Sacramora  (solo direzione mare).

Il passaggio con semaforo rosso è una violazione grave che, oltre a mettere a rischio l’incolumità di altri conducenti,  prevede una sanzione di € 167, (ridotta del 30% se pagata entro 5 giorni) e la decurtazione di 6 punti sulla patente. L’importo della sanzione prevede anche un aumenta del 30% se la violazione viene commessa  in orario notturno (dalle 22 alle 6 del mattino) e anche la sospensione della patente, nel caso di recidiva entro i 2 anni successivi.  

"Nonostante sia noto a tuttiha commentato l’assessore alla Sicurezza Jamil Sadegholvaadche il mancato rispetto delle segnalazioni semaforiche rappresenti uno dei pericoli più gravi ed una tra le maggiori cause di incidenti stradali, rimango sempre molto colpito dai numero di queste violazioni. Questi nuovi impianti aumenteranno la sicurezza di questi incroci. Saremo però maggiormente soddisfatti quando i numeri delle infrazioni s’avvicineranno allo zero e non dovremo più vedere queste immagini, dai video della Sala Operativa della Polizia locale di Rimini".