Martedì 20 Ottobre10:22:36
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sarà realizzato un elevatore per disabili al Centro Culturale Polivalente di Cattolica

Il costo di questo intervento è pari a 12.143 euro e verrà effettuato dalla ditta Ceam di San Giovanni in Marignano

Attualità Cattolica | 13:23 - 28 Gennaio 2020 Un incontro al Centro Culturale Polivalente di Cattolica (foto di repertorio) Un incontro al Centro Culturale Polivalente di Cattolica (foto di repertorio).

Per lavori di adeguamento e miglioramento dell'accessibilità e della piena fruizione del Centro Culturale Polivalente di Cattolica, nei prossimi giorni verrà installato un elevatore all'interno della struttura per favorire la deambulazione agli utenti più deboli. A differenza di un servoscala, che necessita dell'assistenza di un operatore, l'elevatore potrà essere utilizzato pienamente in autonomia dai diversamente abili. Per consentire i lavori il Centro di Piazza Repubblica rimarrà chiuso all'utenza nei giorni di lunedì 10 e martedì 11 febbraio 2020. Il costo di questo intervento è pari a 12.143 euro ( + Iva al 4%) e verrà effettuato dalla ditta Ceam di San Giovanni in Marignano dopo individuazione attraverso MePa (Mercato elettronico della Pubblica Amministrazione).

Successivamente, entro la fine del mese di febbraio, anche il Palazzo Municipale sarà interessato da un intervento che prevede l'installazione di una rampa di accesso all'ingresso principale che si affaccia su Piazzale Roosevelt. In questo secondo caso i lavori saranno effettuati dalla società Ilma srl di Argenta (Ferrara), individuata sempre tramite MePA, ed avranno un costo di 7.090 euro ( + Iva al 4%).

Queste azioni spiega l'Assessore ai Lavori Pubblici Fausto Battistelsi inseriscono in un più ampio progetto di programmazione. Puntiamo al superamento delle problematiche di accessibilità e mobilità. Tutti i prossimi interventi in edifici comunali e negli spazi pubblici di competenza dell'Amministrazione saranno valutati anche per le soluzioni a favore dell'eliminazione delle barriere architettoniche. I lavori alla biblioteca ed a Palazzo Mancini rientrano tra le piccole buone pratiche per l'efficientamento di tale piano. Due interventi puntuali che, sommati ad altri già eseguiti, contribuiscono all'adeguamento normativo ed al miglioramento dell'attuale situazione architettonica”.