Domenica 24 Maggio23:13:27
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Ambiente, 50 nuovi alberi piantati dai ragazzi delle scuole a S. Andrea in Besanigo

Un nuovo passo del progetto "Piantiamola! Ragazzi che cambiano il clima", giovedì secondo incontro di approfondimento

Attualità Coriano | 11:01 - 28 Gennaio 2020 Ambiente, 50 nuovi alberi piantati dai ragazzi delle scuole a S. Andrea in Besanigo

Giovedì 30 gennaio è in programma il secondo appuntamento di approfondimento del progetto “Piantiamola! Ragazzi che cambiano il clima” un’iniziativa promossa da 4 associazioni del distretto di Rimini sud col patrocinio del Comune di Coriano, resa possibile da finanziamenti regionali per azioni di rilevanza locale, dedicate a promuovere partecipazione e protagonismo di minori e giovani, perché diventino agenti del cambiamento.

Tra le azioni del progetto, i ragazzi delle scuole di Coriano pianteranno 50 nuovi alberi a S. Andrea in Besanigo.


Attorno a questa azione si costruirà un percorso partecipativo aperto al pubblico, che sarà invitato a contribuire alla progettazione (e realizzazione) di un graffito con innovativa vernice mangia-smog da realizzare nelle prossimità dell’area di piantumazione.

A conclusione del progetto, l’area verrà inaugurata con un evento aperto al pubblico in cui troveranno espressione anche i contributi di una scuola di italiano per stranieri, di laboratori creativi con materiali naturali e di una scuola di piccolo circo realizzate sul territorio dalle associazioni promotrici. 


L’appuntamento per questo secondo incontro è alle ore 20:45 di giovedì 30 gennaio presso il Ristorantino in via della Repubblica 106 (S. Andrea in Besanigo), nel quale gli organizzatori descriveranno nel dettaglio le azioni del progetto a scuole, residenti dell’area e pubblico.


Anna Pazzaglia (assessore all’ambiente): “Mentre continuano gli incontri di preparazione le piante sono già pronte ed attendono di essere messe a dimora e formare così un nuovo “bosco” sul nostro territorio”.


Domenica Spinelli (sindaco): “Come abbiamo potuto apprezzare già nel primo incontro questo progetto mira a dare alle giovani generazioni la consapevolezza dell’ambiente come parte fondamentale nel nostro buon vivere sottolineando come sia fondamentale essere protagonisti per essere responsabili.”