Sabato 29 Febbraio15:15:01
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio RSM: Tre Penne super nel derby, Domagnano a forza 4

Pareggio tra Tre Fiori e Folgore, primo punto per la Juvenes-Dogana (0-0 con il San Giovann)

Sport Repubblica San Marino | 12:46 - 27 Gennaio 2020 L'esultanza di Enrico Cibelli L'esultanza di Enrico Cibelli.


La nebbia calata sul Titano, sabato, ha fortemente condizionato il programma del Q1, per il quale si sono giocate solo le gare Tre Penne-Libertas e Tre Fiori-Folgore. Rinviate le partite di Montecchio e Fiorentino, vale a dire Virtus-Murata e La Fiorita-Cailungo. Entrambe saranno recuperate martedì 28 alle 20:45, rispettivamente a Montecchio e ad Acquaviva.

Soltanto parziali, dunque, le considerazioni che si possono fare a proposito della classifica del Q1. Il Tre Penne supera a pieni voti la prova “derby della funivia” e si assesta momentaneamente in vetta assieme al Tre Fiori, con La Fiorita che però, vincendo domani sera, potrebbe riprendersi immediatamente la leadership del girone. Netto il successo della squadra di Ceci nei confronti della Libertas, colpita una prima volta da Alessandro Chiurato dopo neanche 20’ di gara. L’ex Enrico Cibelli piazza il colpo del raddoppio intorno alla mezz’ora, ma nel giro di qualche minuto i campioni di San Marino perdono il portiere Mattia Migani per rosso diretto. La superiorità numerica non produce ribaltoni di sorta; anzi, nella ripresa Nicola Gai affossa completamente le speranze granata scrivendo quello che sarà anche il risultato finale: 3-0.
L’altra capolista provvisoria, il Tre Fiori, sale a quota 8 punti a seguito del pareggio con la Folgore. Gialloblù in vantaggio sul finire della prima frazione con Alessandro D’Addario. Il risultato torna in equilibrio - per non mutare più – poco oltre la mezz’ora di gioco, quando Imre Badalassi piazza il colpo che, in casa giallorossonera, porta in dote il secondo pareggio consecutivo dopo quello con il Tre Penne.

Passando al Q2, non ci sono stati rinvii nel programma della domenica, dove si segnala il prepotente ritorno alla vittoria del Domagnano, ora capolista a pari punti con il Faetano, ieri a riposo. Pesa, nell’economia dell’incontro, la doppia inferiorità numerica che ha colpito il Pennarossa alla fine del primo tempo, quando Hirsch finisce la sua partita anzitempo raggiungendo, nel novero degli espulsi di giornata, il compagno Michele Cevoli, allontanato dal rettangolo al 31’ per rosso diretto. Al momento dell’espulsione di Cevoli, comunque, il Domagnano si era già portato sul 2-0: autore del vantaggio Luca Simoncelli, alla prima esultanza in maglia giallorossa, mentre il raddoppio era giunto dal piede di Paolo Rossi, a segno dal dischetto. In undici contro dieci, la squadra di Cangini trova modo di triplicare i conti al 36’ con Pietro Semprini, poco prima che Hirsch lasci i suoi in nove per doppio giallo. Il colpo del definitivo k.o. – e del poker finale - arriva in apertura di ripresa, ed ancora una volta dal piede di Paolo Rossi.

Primo punto in campionato (Prima Fase compresa) per la Juvenes-Dogana, che impatta 0-0 con il San Giovanni. Risultato che, verosimilmente, non appagherà appieno Ignazio Damato, dato che gli avversari erano rimasti in dieci dal 38’ per il rosso diretto comminato ad Armando Senja. Altro pareggio di giornata, l’1-1 tra Cosmos e Fiorentino. I gialloverdi, ancora imbattuti nel Q2, si riportano sulla linea di galleggiamento in piena ripresa con Stefano Sartini, che risponde al vantaggio rossoblù giunto nel primo tempo e firmato da Matteo Baldini.