Mercoledý 26 Febbraio13:26:34
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

A Cattolica arriva Don Chisciotte, al teatro della Regina per due sere con Yilmaz e Boni

Il romanzo immortale di Miguel de Cervantes Saavedra proposto nell'adattamento di Niccolini

Eventi Cattolica | 17:12 - 23 Gennaio 2020 Il Don Chisciotte in versione Niccolini Il Don Chisciotte in versione Niccolini.

L’appuntamento con il Don Chisciotte di Francesco Niccolini è al teatro della Regina in due serate, martedì 28 gennaio e mercoledì 29 gennaio dalle 21.15 con in scena due potenti volti del cinema e del teatro italiano, Alessio Boni  e Serra Yilmaz. Oltre a vestire i panni del cavaliere senza macchia e senza paura, Alessio Boni cura  anche la regia dello spettacolo insieme a Roberto Aldorasi e Marcello Prayer. Serra Yilmaz presta il volto al fedele Sancho Panza. In scena anche Marcello Prayer, Francesco Meoni, Pietro Faiella, Liliana Massari, Elena Nico e Nicolò Diana nel ruolo del destriero Ronzinante.

Alessio Boni è nato sul Lago d’Iseo, dopo aver svolto vari lavori a Milano, in America e nei villaggi turistici, a 22 anni vede a teatro La Gatta Cenerentola di Roberto De Simone e capisce qual è il suo vero sogno. Frequenta l’accademia d’arte drammatica Silvio d’Amico a Roma e partecipa a tournée teatrali con Giorgio Strehler e Luca Ronconi. Debutta sul piccolo schermo con La donna del treno (Carlo Lizzani) e sul grande con La meglio gioventù (Marco Tullio Giordana). Interpreta, tra gli altri, Caravaggio, Giacomo Puccini, Ulisse e perfino Dio. Dopo circa 30 anni trascorsi tra palco e set, nel 2015 esordisce nella regia teatrale con I duellanti (tratto da Joseph Conrad), per poi cimentarsi con Don Chisciotte, di cui cura la regia e interpreta il protagonista.

Serra Ylmaz è nata a Istanbul nel 1954, studia psicologia in Francia e comincia a lavorare con un gruppo di formazione teatrale nel 1977. Esordisce al cinema nel 1983 e raggiunge il successo internazionale con Albergo Madrepatria (Kavur, 1987), premiato al Festival di Venezia. Dal 1998 al 2004 è attrice e responsabile delle relazioni internazionali del Teatro Municipale di Istanbul. Lavora in popolari produzioni televisive e teatrali turche, mentre in Italia recita in quasi tutti i film di Ferzan Özpetek come Harem Suaré, Le fate ignoranti, La finestra di fronte e Saturno contro, diventando un’icona per il regista turco. Riceve numerosi premi e due onorificenze ufficiali della Repubblica Italiana. È stata l’interprete ufficiale del Presidente della Repubblica e degli ultimi due Papi durante le loro visite in Turchia. Nel 2018 debutta alla regia con Cebimdeki Yabanci, remake turco di Perfetti sconosciuti.