Sabato 29 Febbraio15:01:56
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Torna al Rds Stadium di Rimini la Festa dei 100 giorni, party per maturandi più grande d'Italia

Tra riti scaramantici e test preparatori sono attesi giovani da tutto il Paese per la festa più grossa

Attualità Rimini | 13:45 - 23 Gennaio 2020 Foto di Matteo Fratti Foto di Matteo Fratti.

In occasione della manifestazione "Festa dei 100 giorni" oltre 3mila studenti del quinto anno superiore si ritroveranno per celebrare i cento giorni dall’esame di stato. Un evento unico previsto che giovedì 12 marzo che i partecipanti sperano di vivere una sola volta nella loro vita, quantomeno perché vorrebbe dire essersi ritrovati bocciati.

Sono diversi i riti scaramantici cui gli studenti ricorrono. In alcune parti dell'Emilia-Romagna gli studenti usano presentarsi a scuola vestiti come fosse carnevale, scattandosi foto di gruppo assieme ai professori. Totalmente diverso sarà il dress code della festa allo stadio, che dovrà essere lo stesso - almeno per i nottambuli - della mattinata successiva.
A Pisa bisogna accarezzare la lucertola della cattedrale, oppure ripetere cento volte lo stesso gesto, come fare cento giri del battistero o palpare cento volte il sedere, o le declinazioni più attuali come farsi cento selfie con dei passanti o il chiedere il numero di telefono a cento persone ragazze diverse. C'è anche il rito di scrivere il voto desiderato sulla spiaggia sperando che le onde lo riescano a cancellare del tutto, altrimenti vorrà dire dieci punti in meno. Tra i maturandi che non si accontentano dei "classici" riti scaramantici da cento giorni sono molto in voga i pellegrinaggi religiosi presso i santuari di San Gabriele dell'Addolorata (Teramo) e di Montenero (Livorno). Il primo è famoso per la benedizione delle penne, il secondo per una serie di ‘’prove’’, tra il sacro e il profano, a cui devono sottoporsi i maturandi. Tra queste sono da segnalare il salire i gradini in ginocchio oppure il saltellare per la "piazzetta" su di una gamba tante volte quante il voto desiderato.