Giovedý 28 Maggio08:53:36
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini Calcio, contro il leader Vicenza Colella chiede una partita di gran ritmo

Il tecnico: 'Non dobbiamo sentirci dei perdenti, niente alibi: sta a noi risorgere. Ci salveremo'

ASCOLTA L'AUDIO
Sport Rimini | 14:34 - 25 Gennaio 2020 Giovanni Colella in conferenza stampa alla vigilia di Rimini - Vicenza Giovanni Colella in conferenza stampa alla vigilia di Rimini - Vicenza.


All'ultimo posto della classifica, con le avversarie che allungano il passo, il Rimini – sei sconfitte nelle ultime sette partite – affronta la prima di due partite casalinghe contro il leader Vicenza (37 punti dividono le due squadre) e il Carpi. Si gioca alle 17,30. Mister Colella è senza Gerardi (squalificato), Agnello e Candido (infortunati). Debutto tra i pali del portiere under Gabriel Meli e i tre under in campo dovrebbero essere oltre a lui Silvestro e Cigliano.

“Per noi è una gara di grandi motivazioni. Affrontiamo una squadra molto solida, il Vicenza, che rischia poco, che però ha grandi qualità e capacità realizzativa. Penso si debba fare una partita di ritmo, muovere la palla velocemente: più rallentiamo la palla più diamo un vantaggio al Vicenza”.

Il momento è negativo, molto negativo. Il tecnico spiega: “Nel momento in cui abbiamo convenuto sulla necessità di cambiare parecchie pedine della rosa che non era all'altezza, abbiamo dovuto ricominciare. Ci stiamo rimettendo in piedi, comunque nel ritorno in tre partite abbiamo fatto tre punti. Anch’io sono molto arrabbiato di aver perso la partita di Imola, questo non vuol dire però che siamo morti, ma ho fiducia nel lavoro svolto d'accordo con la società altrimenti me ne sarei già andato. Sono fermamente convinto che ci salveremo. E la partita di domani, nonostante sia un testacoda con 37 punti di distacco, è una sfida che io mi voglio giocare. Dobbiamo cercare di fare punti con tutti”.

C'è il rischio che la spirale negativa abbia il sopravvento dal punto di vista mentale?

“ La cosa fondamentale è non sentirsi dei perdenti, il pericolo è questo: basta un episodio per cambiare una stagione, ma questo episodio devi volerlo, sei tu che devi farlo succedere. Non dobbiamo crearci alibi. I nuovi arrivati devono essere dei trascinatori, sono certo di avere una risposta da loro sotto questo aspetto”.

Cambierà modulo?

“No, magari quando avremo completato la rosa negli ultimi giorni di mercato la strada del modulo a 4 in difesa sarà più percorribile, vedremo. Non è solo un discorso di difesa, ma riguada anche gli altri reparti e dalle caratteristiche dei giocatori. Comunque a Imola abbiamo preso due tiri e un gol e non è solo un problema di difesa a tre o a quattro”.

Il presidente Giorgio Grassi che dice?

“Ci ha fatto visita, ha parlato alla squadra e questo è molto importante”

MERCATO Per quanto riguarda il mercato, è possibile per il centrocampo l'arrivo di Bulevardi della Cavese (scambio con Picascia), in stand by la trattativa col Picerno per Calamai che Colella dice di stimare. E' possibile l'arrivo di un altro difensore.


ASCOLTA L'AUDIO