Sabato 22 Febbraio04:07:41
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Tour europeo per il polistrumentista riminese Federico Mecozzi tra Londra, Berlino e Madrid

Finale di tournée a Rimini il 16 maggio al Teatro Galli con l'orchestra sindfonica Rimini Classica

Eventi Rimini | 09:37 - 22 Gennaio 2020 Federico Mecozzi Federico Mecozzi.

Dal prossimo 14 febbraio il violinista e polistrumentista riminese Federico Mecozzi sarà impegnato in un tour europeo che toccherà le principali città d’Europa fino a concludersi il 16 maggio al Teatro Galli di Rimini, per una serata unica accompagnato dall'Orchestra Sinfonica Rimini Classica.
Durante il tour l’artista, da dieci anni al fianco di Ludovico Einaudi in tutti i principali teatri e auditorium del mondo, presenterà il suo album d'esordio “Awakening” prodotto da Cristian Bonato (Numeri Recording) e uscito per Warner Music Italy. Il tour toccherà Londra, Parigi, Porto, Berna, Berlino, Madrid, Barcellona, Amsterdam, Bruxelles.


“Awakening”, composto da 11 tracce, è un viaggio sonoro che racchiude e sintetizza le esperienze, i gusti e le contaminazioni sperimentate dall'autore in diversi anni di attività musicale, collaborazioni e viaggi. Un risveglio anche molto personale: con questo lavoro Federico Mecozzi vuole esprimere la totalità più intima della sua personalità artistica, attraverso un linguaggio che intreccia sonorità pop, etniche, classiche ed elettroniche. 
In occasione dell’esibizione al Teatro Galli di Rimini prevista per il 16 maggio “Awakening” sarà rielaborato e riarrangiato completamente e verrà per la prima volta eseguito con l'orchestra Sinfonica Rimini Classica. La prevendita del concerto, organizzato dall’associazione culturale Rimini Classica e realizzato con il sostegno della Clinica Nuova Ricerca (nell’ambito dei festeggiamenti per il suo 40esimo anniversario) e del Comune di Rimini, è  presso l'ENI Station di Gori Ercole a Rimini (via Marecchiese, 284) e sul circuito Liveticket. In questo unico evento il viaggio di “Awakening” sarà stravolto, riscritto, e diventerà come una sinfonia, dove il colore predominante sarà quello dell’orchestra.

Biografia

Federico Mecozzi nasce a Rimini nel 1992. La predisposizione e l'approccio con la musica sono precoci: all'età di sei anni inizia a suonare la chitarra, di cui si serve fin da subito per scrivere canzoni. Partecipa giovanissimo ad alcuni prestigiosi concorsi cantautoriali, ottenendo notevoli risultati. A 12 anni intraprende il percorso accademico presso l'Istituto Musicale "G. Lettimi" di Rimini, dove studia violino sotto la guida del M° Domenico Colaci e, pochi anni dopo, intraprende gli studi di direzione d'orchestra guidato dal M° Gianluca Gardini; partecipa in seguito a corsi di perfezionamento nell'ambito della direzione sotto la guida del M° Piero Bellugi. Oltre all'intensa attività concertistica, si dedica da anni alla composizione e all'arrangiamento nell'ambito della musica leggera (pop), classica contemporanea e minimalista. Interpreta, inoltre, musica celtica e folklorica (della tradizione bretone, irlandese e scozzese). 
Polistrumentista, a partire dal 2009 collabora stabilmente con il celebre compositore e pianista Ludovico Einaudi, che affianca tuttora dal vivo in lunghe tournée nei più prestigiosi teatri e arene del mondo oltre che nella realizzazione dei dischi come musicista e assistente musicale. In studio di registrazione ha lavorato anche con e per Pacifico, Angelo Branduardi, Blonde Redhead, Remo Anzovino, Filippo Graziani, Andrea Mingardi.
Negli ultimi due anni, ha parallelamente lavorato a “Awakening”, il suo primo album da solista (come violinista, compositore, polistrumentista), disponibile dal 25 gennaio 2019. Inoltre, è stato il più giovane direttore d’orchestra del Festival di Sanremo 2019 e uno dei più giovani di tutti i tempi. Ha diretto sul palco dell’Ariston l’orchestra di Sanremo nell’esecuzione del brano “Nonno Hollywood”, del cantautore Enrico Nigiotti, in gara fra i big dopo il successo a X Factor.