Venerdì 28 Febbraio22:18:27
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Judo Riccione: divertimento per i pre-agonisti e pioggia di medaglie per i più grandi

Trofeo Internazionale Città di Massa Martana, De Paoli d’oro alla prima gara da Under 17

Sport Riccione | 15:28 - 21 Gennaio 2020 Trofeo Massa Martana, Simone Michelotti sul gradino più alto del podio Trofeo Massa Martana, Simone Michelotti sul gradino più alto del podio.

Sabato 15 e domenica 16 gennaio si è tenuto il VII Trofeo Internazionale Città di Massa Martana. La sezione judo Polisportiva Riccione ha partecipato con una piccola squadra di 5 pre-agonisti e con la squadra agonistica al completo composta da ben 9 elementi. I giovanissimi si sono cimentati nella prova dedicata ai piccoli judoka che si stanno avvicinando a questo sport da combattimento in modo giocoso. Fra le fila della Polisportiva Riccione hanno partecipato: Giulia Longo (6 anni), Gaia Bertozzi e Leonardo Bianchi (7 anni), Sofia Longo e Viola Bertozzi (10 anni).
Domenica invece si è tenuto il trofeo agonistico. Nel team del Judo Polisportiva ben 6 atleti erano alle loro primissime esperienze. Ottima prestazione per Rita Bertozzi, classe 2007: la più esperta fra queste giovani promesse ha conquistato un ottimo secondo posto. Stessa piazza per il giovanissimo Lucas Mendes classe 2008, mentre Federica Bugli, classe 2007 e Anita Celli, classe 2008, si sono accontentate del gradino più basso del podio. Ai piedi del podio invece le prestazioni di Celeste Maccioni (classe 2008) e Alessandro Puglia (classe 2004).
Fra gli atleti riccionesi più esperti la blasonata Morgana De Paoli (già campionessa italiana 2018 e vice-campionessa in carica), Simone Michelotti e Cecilia Tencati.
La De Paoli, alla prima gara nella nuova classe d’età (Under 17), si è dovuta scontrare subito con la numero 1 della ranking list (la riccionese è la numero 3). Il primo incontro fra le due è finito a favore della riccionese a seguito di una tecnica di immobilizzazione. Il secondo incontro ha visto la riccionese in difficoltà sulla gestione delle prese fino al punto che ha perso per somma di ammonizioni. In fine l’ultimo e decisivo incontro è stato concluso prima del termine dall’atleta della Perla Verde con una fulminea azione di strangolamento ai danni della avversaria romana.
Simone Michelotti ha conquistato un ottimo terzo posto perdendo solo dal campione italiano in carica Bright Nosa Maddaloni, fratello adottivo di Pino, campione olimpico di Sidney 2000. Tutti gli altri incontri del riccionese sono stati conclusi prima del termine di ippon (il KO del judo).
Cecilia Tencati, nonostante un periodo di forte impegno scolastico e pochi allenamenti, ha partecipato alla sua prima gara da Juniores nella categoria di peso superiore conquistando la piazza più bassa del podio e 5 preziosi punti che segnano l’inizio del suo percorso per la conquista della fatidica cintura nera.
“Avremo un calendario fittissimo nelle prossime settimane – ha spiegato l’istruttore Giuseppe Longo -. Morgana e Simone sabato saranno a Lignano per una prova di Gran Prix Under 17, mentre Morgana l’8 febbraio parteciperà alla prima European Cup a Follonica e poi passerà tre giorni con la Nazionale giovanile al Training camp che seguirà. Intanto tutta la sezione è impegnatissima nell’organizzazione del Trofeo Italia - Gran Prix Emilia-Romagna che terremo come di consueto al Play Hall di Riccione il 15 e 16 febbraio, con la previsione di ospitare fino a 1.000 atleti under 15”.