Marted́ 18 Febbraio21:05:40
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

"Bonaccini indagato" polemica politica tra il presidente della regione e la sindaca di Riccione Tosi

Lite social per un post, poi rimosso, dove si faceva riferimento ad un articolo del 2014

Attualità Emilia Romagna | 12:32 - 20 Gennaio 2020 L'articolo incriminato risalente al 2014 L'articolo incriminato risalente al 2014.

Scoppia la polemica tra Bonaccini e la sindaca di Riccione Tosi. Il primo cittadino della Perla Verde ha pubblicato lunedì mattina su Facebook un post, in seguito rimosso, riguardante un articolo dal titolo "Pd, Richetti e Bonaccini indagati per peculato insieme ad altri consiglieri" su una vicenda del settembre 2014.
La risposta di Stefano Bonaccini arriva da Facebook "Se si arriva a mentire, sapendo di mentire, per colpire l'avversario vuol dire che non si hanno argomenti" dice il presidente della regione e candidato per il centrosinistra "E nemmeno un'etica. La sindaca leghista Tosi di Riccione rilancia come fosse attualità una notizia di 5 anni mezzo fa. All'epoca fui indagato, al pari di quasi tutti i consiglieri regionali, per l'utilizzo dei fondi ai gruppi. Chiesi immediatamente di essere ascoltato dai magistrati per chiarire la mia posizione e in pochi giorni la cosa si chiuse perché il fatto non sussisteva. Il tutto fu talmente rapido e lineare che non ricevetti neppure un avviso di garanzia e potei candidarmi a testa alta alle scorse elezioni regionali. E vincendole diventare Presidente di questa bellissima regione. Quando si arriva a rilanciare fake news del genere è perché si è disperati, si pensa di aver già perso e si vuole allora tentare il tutto per tutto. Si vergogni Sindaca."