Sabato 22 Febbraio01:47:14
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio C: poker del Sudtirol a spese del Rimini, non basta Letizia (4-1)

Mazzocchi decide la gara con una doppietta in nove minuti, nella ripresa le reti di Beccaro e Casiraghi

Sport Rimini | 17:05 - 19 Gennaio 2020 Letizia, due gol per lui in due partite Letizia, due gol per lui in due partite.

Sudtirol - Rimini 4-1


SUDTIROL: (4-3-1-2): Taliento - Ierardi, Polak, Vinetot, Fabbri - Tait, Gatto (84' Gigli), Beccaro (76' Berardocco) - Casiraghi (85' Trovade) - Petrella (64' Rover), Mazzocchi (85' Toci).
In panchina: Cucchietti, Grbic; Gabrieli, Alari; Davi; Turchetta, Romero.
All. Vecchi.
RIMINI: (3-4-2-1): Sala - Ambrosini (60' Ventola), De Vito, Paramatti - Finizio (50' Messina), Agnello (39' Cigliano), Montanari, Silvestro - Letizia (50' Gerardi), Palma - Mendicino (60' Arlotti).
In panchina: Santopadre; Picascia; Mancini,Pari, Lionetti.
All. Colella.

ARBITRO: Scarpa di Collegno (Assistenti: Bertelli di Busto Arsizio e Segat di Pordenone).
RETI: 6' e 9' Mazzocchi, 24' Letizia, 46' Beccaro, 71' rig. Casiraghi.
NOTE: ammoniti Tait, Agnello, Ambrosini, Silvestro, Paramatti. Recupero 1'+3'.

Il Rimini esce sconfitto 4-1 sul campo del Sudtirol, pagando a caro prezzo l'inizio shock: tre palle gol regalate agli avversari in nove minuti, con doppietta vincente di Mazzocchi. Il gol di Letizia al 24', al termine di un'azione avviata dallo stesso fantasista bravo a rubare palla a Fabbri, sembrava aver riaperto la partita, ma nella ripresa il Sudtirol ha colpito dopo un solo minuto, con il neoacquisto Beccaro, mettendo al sicuro i tre punti. La rete al 46' ha chiuso praticamente la contesa e il rigore di Casiraghi, al 70', ha premiato la buona prestazione del trequartista di Treviglio. In casa Rimini c'è molto da lavorare, anche in virtù dei numerosi movimenti di mercato, ma il tempo e classifica sono tiranni. Mercoledì c'è la trasferta sul campo dell'Imolese, una gara che i biancorossi non posso sbagliare. 


Le pagelle


SALA 6: non ha colpe sui gol. Nel primo tempo nega la tripletta a Mazzocchi, nella ripresa si salva di piede su Rover. 
AMBROSINI 5: la sua prima partita con la maglia del Rimini non passa agli annali. Subito deve allargarsi su Casiraghi, dimenticato da Finizio, venendo però tagliato fuori dal cross del fanfasista. Mazzocchi fortunatamente spreca. Poco protetto da Finizio, tende a perdere la posizione (VENTOLA 6: entra in campo con il solito vigore). 
DE VITO 5.5: sull'1-0 cerca disperatamente di uscire sul portatore di palla. Sul raddoppio invece è tagliato fuori da una deviazione. 
PARAMATTI 5: Mazzocchi lo beffa in occasione dell'uno a zero. Non è l'unica indecisione. 
FINIZIO 5: sul secondo gol si allarga troppo e lascia il fianco al taglio di Fabbri, autore del cross. Ma anche in occasione della clamorosa occasione di Mazzocchi, in avvio di partita, è fuori posizione. Deficitario il contributo offensivo. Giustamente sostituito (MESSINA 6: merita un chanche al posto di Finizio. Un paio di cross interessanti).
AGNELLO 6: spende un cartellino giallo per fermare una ripartenza pericolosa, ma proprio in quella circostanza si infortuna. Fino ad allora una gara discreta (CIGLIANO 5.5: un deciso passo indietro dopo l'ottima partita con la Feralpisalò).
MONTANARI 5.5: la solita partita vigorosa, ma a nostro modo di vedere rende meglio in un centrocampo a cinque rispetto a un centrocampo in linea. La trequarti del Rimini è infatti troppo spesso terra di conquista degli avversari. 
SILVESTRO 5: non è il Silvestro ammirato nella prima parte di stagione. Nella ripresa alza bandiera bianca e provoca anche il rigore del poker. 
PALMA 6.5: svaria sulla trequarti, allargandosi spesso sulla fascia per cercare il cross. Sulla rete di Letizia duetta bene con l'altro trequartista biancorosso. Poi Colella lo arretra per dare ordine al centrocampo.  
LETIZIA 6.5: segna il gol che riaccende la speranza, vanifica però il contropiede del possibile 2-2. Comunque è stato vivace, tra la linee; da migliorare l'intesa con Palma (GERARDI 5: giocatore assolutamente da recuperare alla causa).
MENDICINO 6: mette lo zampino sul gol e serve una palla invitante a Letizia. Lavora bene per la squadra, sfruttando la sua fisicità: non è uno "stoccatore" e questo si sapeva (ARLOTTI 5.5: cerca di trovare spazio sulla sinistra, ma non incide).
COLELLA 5.5: ha bisogno di tempo per amalgamare i nuovi acquisti, i movimenti in difesa (nuova per 2 elementi su 3) sono da rivedere. A centrocampo non c'è il filtro sufficiente: tornerà al 3-5-2 arretrando Palma? E sulla destra Messina merita una chance da titolare.