Sabato 29 Febbraio08:09:24
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio RSM, San Giovanni a caccia del poker contro il Fiorentino già battuto nel Q1

Mister Paolo Baffoni: 'Ripartiamo carichi dopo la sosta. Con buone prestazioni diremo la nostra"

Sport Repubblica San Marino | 15:45 - 18 Gennaio 2020 Nel riquadro l'allenatore Baffoni Nel riquadro l'allenatore Baffoni.

Il San Giovanni torna in campo dopo la sosta natalizia e va a caccia del poker, del quarto risultato utile dopo i tre con cui ha chiuso il 2019. Obiettivo recitare un ruolo da protagonista fino in fondo in un Q2 aperto da due pareggi consecutivi, l’ultimo a dir poco rocambolesco contro quella Cosmos battuta invece nell’ultimo turno del Q1. I ragazzi di mister Paolo Baffoni, in vantaggio 3-1 e con l’uomo in più, si sono visti trafiggere due volte in zona Cesarini e il tecnico parte proprio da quel finale beffa per proiettarsi alla sida di domani alle 15 contro il Fiorentino sul campo di Montegiardino.

“Il rammarico c’è stato, ma come ho detto ai giocatori nello spogliatoio dobbiamo fare tesoro di quello che è accaduto nel finale di gara per il futuro. Ricordarci bene quanto è accaduto per non ripeterlo” spiega, dicendosi soddisfatto del lavoro svolto in queste settimane a campionato fermo: “Non ci siamo mai fermati completamente, abbiamo lavorato quasi sempre al completo e cercato di mantenere una condizione fisica attiva: ora sarà però il campo a dirci se ci siamo allenati a dovere”.

Ad attendere il San Giovanni nel terzo turno della seconda fase ci sarà quel Fiorentino già sconfitto in stagione regolare con un gol di capitan Ugolini, ma che dal 28 settembre ha mutato decisamente pelle. Guida tecnica compresa, con l’arrivo di Manuel Amati in panchina. “Hanno cambiato il mister di recente e come accade sempre in questi casi tutti vorranno dare ancor di più. Dovremo stare attenti e pensare a fare bene la nostra gara” aggiunge Baffoni, che ha praticamente l’intera rosa a disposizione (“Ci sono solo un paio di ragazzi in ferie, fra cui Tamagnini, gli altri ci sono tutti e purtroppo dovrò lasciare a casa qualcuno”) e va a caccia come detto del quarto risultato utile consecutivo senza guardare troppo avanti: “Cosa mi aspetto dal Q2? Vogliamo restare concentrati partita per partita, l’obiettivo di oggi è la partita di domani e così sarà settimana dopo settimana. La prestazione viene prima di tutto, il campo non mente e la verità ce la dirà come sempre solo il rettangolo di gioco”