Luned́ 06 Luglio00:58:52
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Basket C Silver, Bellaria: arriva Castelfranco e l'imperativo è tornare alla vittoria

Sabato al PalaTenda (ore 20,30) ultima partita del girone di andata: l'avversario ha 2 punti

Sport Bellaria Igea Marina | 09:14 - 16 Gennaio 2020 Il coach Andrea Maghelli Il coach Andrea Maghelli.

Ultima giornata di andata del campionato di serie C Silver – 15esimo turno – e il Bellaria Basket (14 punti) affronta in casa (sabato ore 20,30 ala PalaTenda, ingresso gratuito) il Castelfranco Emilia, fanalino di coda della classifica assieme al Castenaso (2 punti). Un match da vincere per iniziare al meglio nel turno successivo il girone ritorno con un’altra sfida casalinga contro il Granarolo (6 punti). Una doppietta rilancerebbe le quotazioni della squadra di Maghelli.
“Ma ora restiamo concentrati sul Castelfranco – osserva il coach del Bellaria –  un avversario che non dobbiamo assolutamente sottovalutare: ha cambiato coach, nell’ultima partita ha perso di due punti nel finale contro San Lazzaro, altre volte è stata sconfitta di misura. Detto questo, noi dobbiamo lavorare su noi stessi. Ora siamo al completo, abbiamo inserito al meglio Brighi e Sirena, abbiamo recuperato la migliore condizione dopo malanni e piccoli infortuni e smaltito il clima vacanziero, inoltre il gruppo dei giovani dopo l’esperienza del torneo EYBL coi Crabs in Ungheria è di nuovo qui. Giochiamo in casa e vogliamo chiudere con un bilancio di 8-7”.
Coach Maghelli, delle cinque sconfitte nelle ultime sei partite ce n’è una che non ha digerito?
“Tutte quelle partite che si perdono per pochi punti lasciano un filo di amarezza. Il calendario ci ha messo davanti avversari tosti in un momento particolare per cui si è complicato anche il lavoro settimanale. Ce la siamo giocata comunque sempre  e se in qualcuna di queste partite perse fossimo riusciti a spuntarla nessuno avrebbe avuto da ridire. Fa parte del gioco vivere momenti difficili. Ora ci siamo ricompattati e confidiamo tutti di poter riprendere il cammino virtuoso recuperando tranquillità e soprattutto quell’entusiasmo che ti fa lavorare al meglio in palestra”.
Ad una giornata dal giro di boa il Bellaria è a + 6 sui playout con  sette squadre alle spalle. Soddisfatto?
“Siamo una matricola e credo che complessivamente il nostro rendimento sia in linea coi programmi della vigilia tenuto conto delle difficoltà che fanno parte di una stagione sportiva. Ma non ci dobbiamo assolutamente accontentare e nel ritorno, anzi fin da sabato contro il Castelfranco, cercheremo di migliorare il nostro ruolino di marcia da un lato per tenere lontane le avversarie che lottano per la salvezza e dall’altro per scalare qualche posizione in classifica”.
L’esperienza in Ungheria nella seconda tappa del campionato EYBL col gruppo Under 18 dei Crabs come è stata?
“Molto positiva. Abbiamo vinto tutte e quattro le partite così come abbiamo centrato il poker nella prima tappa. I ragazzi si sono divertiti e maturato una esperienza importante di crescita tecnica che sarà loro utile anche in campionato”.

GLI AVVERSARI Il Castelfranco non vince dalla seconda giornata (68-74 a Castenaso), durante la sosta ha cambiato coach: in panchina via Andrea Landini ed ecco Matteo Ansaloni, il tecnico della Under 18. Da giocatore è cresciuto in Fortitudo, una buona carriera nelle Minors bolognesi fino alla B2 con Anzola. Il miglior marcatore è il veterano Zucchini (36 anni): 13,8 punti di media (top scorer 23) – Foiera, nonostante qualche assenza, è sesto in classifica con 19,2 - Al comando il santarcangiolese Zannoni (19,4).