Luned́ 13 Luglio22:31:02
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Concorso scuole Karis e Fondazione San Pellegrino: ecco gli studenti vincitori

Sono stati 700 ad affrontare le prove di italiano, matematica e lingua straniera

Attualità Rimini | 17:35 - 15 Gennaio 2020 I premiati del concorso "Il cammino Karis" I premiati del concorso "Il cammino Karis".

Palcoscenico l’aula magna delle Comasca, sede di scuole medie e licei Karis riminesi. Ieri pomeriggio (14 gennaio) consegnati premi e borse di studio ai 3 studenti vincitori della 32^ edizione consecutiva del concorso “Il Cammino Karis”. Manifestazione aperta a tutti gli studenti delle scuole della provincia di Rimini e di San Marino, classi V elementare e III media. Con loro premiati anche i primi tre classificati di “Looking For Talent”. Il concorso organizzato per il settimo anno dal liceo linguistico di Misano della “Fondazione Unicampus San Pellegrino”, sempre per alunni delle V elementari e III medie.

Lo scorso novembre erano stati in 700, tra ragazze e ragazzi, ad affrontare le prove d’italiano o matematica presentate dalla Karis e quella di lingua straniera del San Pellegrino. Al primo posto delle tre prove Karis (italiano, Scuola Primaria– classi V, italiano, Scuola Secondaria I grado – classi III, matematica, Scuola Secondaria I grado – classi III), si sono rispettivamente classificati: Mariagrazia Savini (Il Cammino V C, Rimini) Vanessa Ban (San Giovanni XXIII, III C, Misano Adriatico) e Cristian Rotondi (Papa Giovanni XXIII, III C, Misano Adriatico). Ad ognuno di loro borse di studio per coprire  l’iscrizione al primo anno di medie o di liceo e un riconoscimento di 500 euro.

Nella graduatoria di “Looking fort Talent”, riservata invece alle tre migliori prove in lingua straniera troviamo anche un ex equo. Quello sul gradino più alto del podio, conquistato da Rebecca e Alessia Crosara (I.C. Marvelli). Secondo posto per Chiara Veronica Midinter (I.C. Gabicce Mare) e terza piazza a Ludovica Lombardi (scuola media Karis W. Spallanzani Rimini). Per loro quattro premi di 500 per gli ex equo e poi di 300 e 200 euro. Senza dimenticare i 26 studenti che sono stati comunque segnalati per qualità e valore delle loro prove.