Domenica 19 Gennaio15:12:29
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Furto da Cisalfa al centro "Le Befane", nello zaino indumenti sportivi e attrezzi da scasso

Arrestato 40enne originario di Bergamo con analoghi precedenti

Cronaca Rimini | 14:32 - 13 Gennaio 2020 Un negozio Cisalfa (Foto repertorio) Un negozio Cisalfa (Foto repertorio).

E’ stato trovato con lo zaino pieno di indumenti sportivi, appena rubati nel negozio “Cisalfa” del centro commerciale “Le Befane”, è finito così in manette un 40enne originario della provincia di Bergamo con numerosi precedenti di polizia per furto e ricettazione. La segnalazione è arrivata alla sala operativa della Questura della Polizia di Stato verso le 12 di domenica. Il personale di sicurezza aveva notato l’uomo prendere pantaloni ginnici e felpe dagli scaffali del negozio per provarli e, una volta uscito dai camerini, riporre sugli scaffali solo alcuni dei capi, che non aveva lasciato nemmeno nel camerino. Così è scattata la chiamata alle forze dell’ordine.
Gli agenti, una volta sul posto, lo hanno perquisito, aveva già oltrepassato le barriere anti taccheggio, indossava, sotto i suoi pantaloni, un altro paio e, all’interno dello zaino, oltre agli effetti personali, un altro paio di pantaloni e una felpa (privi degli antitaccheggi precedentemente strappati) prelevati poco prima da un altro negozio, oltre a una tenaglia e delle forbici, utilizzate con ogni probabilità per staccare le placche antitaccheggio.
Al momento del fermo il 40 enne ha riferito agli agenti di non avere documenti, secondo il suo racconto lo avrebbe lasciato la giornata precedente al personale di sicurezza del supermercato del centro commerciale a garanzia del saldo di una ruota di bicicletta che non era in grado di pagare. Per lui è scattato l’arresto per furto aggravato continuato ed è stato  deferito in stato di libertà per il reato di porto ingiustificato di chiavi alterate e/o grimaldelli.