Domenica 29 Marzo17:19:28
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Costa Concordia, otto anni fa la tragedia, tra le vittime la piccola riminese Dayana

La vittima più piccola del naufragio che costò la vita a 32 persone. Con lei scomparso anche il padre Williams

Attualità Rimini | 08:29 - 13 Gennaio 2020 La nave davanti all'isola del Giglio La nave davanti all'isola del Giglio.

Otto anni fa la tragedia della Costa Concordia. La nave da crociera, partita da Civitavecchia, viaggiava verso Savona. Alle 21.45 di venerdì 13 gennaio 2012 urtò gli scogli de Le Scole davanti all'isola del Giglio. Il fortissimo impatto causò l'apertura di una falla di circa 70 metri sul lato sinistro dello scafo. La nave si arenò a Punta Gabbianara, su uno scalino di roccia che le evitò di sprofondare a 100 metri sott'acqua. A bordo della Concordia quella notte c'erano 4.229 persone (3.216 passeggeri e 1.013 membri dell'equipaggio): in 32 persero la vita, tra cui la bambina riminese Dayana Arlotti, cinque anni, la vittima più piccola del naufragio. Dayana era in vacanza insieme al padre Williams ed alla compagna di lui Michela Maroncelli, unica superstite dei tre. I loro corpi furono ritrovati il 22 febbraio, quaranta giorni dopo il naufragio.