Luned́ 06 Aprile15:18:39
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio Promozione: il Gabicce Gradara nuovo leader dopo l'exploit in casa del Biagio Nazzaro: 0-1

Ottima prestazione della squadra di Scardovi che passa con merito in casa della capolista

Sport Gabicce Mare | 20:01 - 12 Gennaio 2020 Il match winner Alberto Sabattini Il match winner Alberto Sabattini.



Il Gabicce Gradara da solo in vetta alla classifica. Il primato la squadra di Scardovi lo ha guadagnato espugnando il campo della capolista Biaggo Nazzaro per 0-1, che ora è stata superata di un punto in classifica mentre il vantaggio sulla sesta è di otto lunghezze. A decidere le sorti del match una rete di Sabattini al quarto d'ora della ripresa. Un successo meritato per la squadra di Scardovi in virtù di una prestazione eccellente sul piano del gioco, con numerose occasioni da rete. Primo tempo equilibrato, dopo una partenza migliore del Baigio è uscito il Gabicce Gradara che si è reso più pericoloso.
In avvio è Vegliò a presentarsi solo davanti a Bolletta, il quale chiude abilmente lo specchio. Al 21' ancora Bolletta si oppone ottimamente alla conclusione di Donati. Al 40’ Gioacchini ci prova in acrobazia senza esito.
Nella ripresa, di netta marca ospite, al 5' ci prova Bastianoni, all'11 una delle opportunità migliori: Innocentini, in grande giornata, ruba palla a Pieralisi nella propria trequarti e dopo una lunga sgroppata serve Donati la cui conclusione viene rimpallata dalla difesa avversaria. Palla gol anche per la Biagio al 15’ con Pieralisi (tiro alto sulla traversa sugli sviluppi di un calcio d'angolo). Due minuti dopo il gol partita di Sabattini che sfrutta una respinta di Bolletta su punizione di Bastianoni: il difensore al limite stoppa la palla, vede il portiere fuori dai pali e piazza un pallonetto maligno che beffa l'estremo difensore. La Biagio Nazzaro cerca il pareggio ma non lo trova e gli ospiti in contropiede sfiorano il raddoppio con Fulvi e due volte col Vegliò una delle quali clamorosa mentre al 45’ è Alessandroni a far gridare al gol.
Alla fine festa grande tra tifosi del Gabicce Gradara accorsi a Chiaravalle in gran numero che la società per bocca del presidente Gianluca Marsili ringrazia per il caldo, costante e prezioso incitamento durante tutti i 90 minuti di gioco: se il Gabicce Grdara è stato corsaro lo deve anche a loro.
A fine partita mister Massimo Scardovi elogia i suoi: “Abbiamo battuto con merito la capolista, una squadra forte e composta da ottimi giocatori interpretando il match nella maniera giusta, con la mentalità che piace a me, senza timori e a viso aperto, cercando di raccogliere come sempre il massimo. Abbiamo messo in difficoltà la linea difensiva avversaria col gioco in velocità, come alla vigilia avevo raccomandato. Questa volta il compito ci è riuscito, la settimana scorsa contro il Moie no. La prestazione è stata ottima sotto il profilo del gioco: abbiamo creato tanto e avremo potuto raddoppiare, nel secondo tempo anche sotto il profilo fisico siamo stati eccellenti. Siamo in testa da soli e con merito perché questo gruppo sta facendo cose eccezionali, ma il nostro campionato non cambia affatto: siamo solo all'inizio del ritorno e la strada da fare è lunga anche se oggi ho avuto una conferma ulteriore sulla forza del collettivo. Non ci montiamo la testa, rimaniamo umili”. Nel prossimo match sfida interna contro la Passatempese (ore 14,30).

Il tabellino
Biagio Nazzaro - Gabicce Gradara 0-1

BIAGIO NAZZARO: Bolletta, Stella, Brega (89’ Mazzarini), Arcolai, Giovagnoli, Cecchetti (80’ Santoni), Giovannini (85’ Terrè), Rossini, Gioacchini (72’ Alessandroni), Parasecoli (72’ Paialunga), Pieralisi. A disp. Marziani, D’Agostino, Gregorini, Pesaresi). All. Malavenda.
GABICCE GRADARA: Celato, Ciamaglia, Costa (77’ Fulvi), Vaierani, Passeri, Sabattini, Bastianoni (85’ Grandicelli), Grassi, Donati (65’ Roselli), Vegliò, Innocentini. A disp. Bulzinetti, Buda, Fabbri, Bacchielli, Marcolini, Granci). All. Scardovi.
ARBITRO: Sgro di Albano Laziale.
RETE: 62’ Sabattini.
NOTE: ammoniti Pieralisi e Innocentini al 38’, Stella al 57’, Costa al 63’, Brega al 69’. Calci d’angolo: 9-4. Recupero: 0’ e 4’. Spettatori 400 circa