Domenica 19 Gennaio13:58:51
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Incentivi ai negozi chiusi da poco: dal Comune di Bellaria scatta il rimborso dei contributi locali

Approvato il nuovo regolamento comunale: agevolazioni anche per chi vuole espandersi

Attualità Bellaria Igea Marina | 11:01 - 09 Gennaio 2020 L'ingresso del comune di Bellaria-Igea Marina L'ingresso del comune di Bellaria-Igea Marina.

Incentivare la riapertura di attività commerciali di recente chiusura ma anche l’ampliamento delle attività regolarmente attive con rimborsi fino al 100 per cento dei tributi locali versati nell’anno precedente. È entrato in vigore a Bellaria-Igea Marina il nuovo regolamento comunale per l’applicazione delle agevolazioni tributarie, che consisteranno nell’erogazione di un contributo nell’anno di riapertura o di ampliamento e per i tre anni successivi.

Nel caso di riapertura il contributo sarà pari alla totalità dell’Imu (Imposta municipale propria), nei casi in cui proprietario dei muri e titolare dell’attività coincidano; somma a cui si aggiungerà il rimborso del 50 per cento della TaRi (Rassa sui rifiuti).
In caso di ampliamento, che dovrà essere superiore del 20 per cento rispetto all’esistente, il contributo sarà pari al 70 per cento dell’imu, a cui sommare il rimborso del 50 per cento della tari. Come detto, tali percentuali saranno proporzionate alle somme versate nell’anno precedente alla riapertura o all’ampliamento stesso.
 
Ampia la platea dei potenziali beneficiari. Il bando si rivolge agli esercizi operanti nei settori del commercio al dettaglio, compresa la somministrazione di alimenti e di bevande al pubblico; dell’artigianato; del turismo; della fornitura di servizi destinati alla tutela ambientale; della fornitura di servizi destinati alla fruizione di beni culturali; della fornitura di servizi destinati alla fruizione del tempo libero. Il regolamento completo è consultabile sul sito www.comune.bellaria-igea-marina.rn.it, dove gli interessati possono scaricare anche il modello precompilato di domanda; la scadenza per presentare le richieste è fissata a venerdì 28 febbraio: dopo le opportune verifiche degli uffici comunali, ne nascerà una graduatoria che terrà presente anche dell’ordine di arrivo delle domande.
 
Preannunciato dal sindaco Filippo Giorgetti alla fine di dicembre, il regolamento che disciplinerà i rimborsi sulle imposte si inserisce nel quadro di interventi e leve economiche approntati dall’amministrazione a sostegno del tessuto economico locale e al commercio di vicinato. Ne è un altro esempio il bando per l’erogazione di contributi destinati alle attività impegnate nell’abbattimento delle barriere architettoniche, nel restyling delle facciate, nella sistemazione delle vetrine, delle vetrate e delle serrande, nel potenziamento dell’illuminazione delle vetrine o della facciata dell’esercizio e delle insegne, nella tinteggiatura delle facciate o nel rifacimento degli ingressi. Per ogni avente diritto, comprese le attività stagionali con apertura almeno semestrale, è previsto un contributo fino a 3.000 euro: la scadenza per presentare le domande - inizialmente prevista per l’11 gennaio - sarà prorogata a venerdì 31 gennaio.