Sabato 18 Gennaio15:44:12
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Da Rimini a Istanbul in bicicletta per scopo benefico, l'idea di quattro riminesi

Si tratta di un primo evento cui ne seguiranno altri, una sorta di edizione zero di una serie di viaggi su lunga distanza

Attualità Rimini | 06:38 - 13 Gennaio 2020 I quattro riminesi protagonisti del lungo viaggio in bicicletta I quattro riminesi protagonisti del lungo viaggio in bicicletta.

Sette giorni in bicicletta, da Rimini a Istanbul. E' l'impresa sportiva, con un importante fine benefico, programmata per maggio da quattro riminesi appassionati delle due ruote: Matteo Baldacci, 41enne impiegato al Palacongressi di Riccione; il 40enne Matteo Cevoli, dipendente del negozio di articoli sportivi "Grip Dimension"; Mattia Muratori,  48 anni, titolare del negozio "Profood" a Rimini; Fabrizio Fabbri, 52 anni, titolare di un hotel a Miramare. I quattro si sposteranno in bicicletta attraversando sette stati: San Marino (la partenza è dal negozio Grip Dimension), Italia, Croazia, Serbia, Bosnia, Bulgaria e infine la Turchia. Sette stati per sette tappe, in sette giorni, con quindicimila metri di dislivello. "E' nato tutto da una chiacchierata tra amici - spiega Matteo Cevoli - qualcuno voleva fare un giro lungo in America, ma non c'è riuscito per motivi di lavoro. Anche a me stuzzicava fare qualcosa del genere. Ci siamo trovati e abbiamo deciso per questo percorso, senza prendere in considerazioni città come Parigi o Madrid, altrimenti sarebbe stato banale". I quattro atleti, con tende al seguito, saliranno in sella a biciclette "Gravel", cioè "ghiaia" perché queste biciclette sono progettate per percorrere fondi ghiaiosi e strade sterrate. L'impresa si terrà nella seconda decade del mese di maggio, dopo il Challenge Riccione. Sarà una sorta di edizione zero di una serie di viaggi ai quali, in futuro, chiunque potrà aggregarsi. I partecipanti alla Rimini-Istanbul rimarcano infine l'importante fine benefico: "Con il sito https://www.gravellers.it raccogliamo fondi e offerte per Dynamo Camp", racconta Matteo Cevoli. Si tratta di una onlus che offre specifici programmi di terapia ricreativa, a base di attività ludiche-sportive, a bambini e adolescenti affetti da malattie croniche. Dynamo Camp si trova in una grande oasi a Limestre, in provincia di Pistoia.