Domenica 19 Gennaio13:57:51
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio Promozione, il Gabicce Gradara pareggia col Moie (0-0) e perde il primato

Parita avvincente, la squadra di Scardovi non trova il gol. Domenica scontro diretto col Biagio Nazzaro

Sport Gabicce Mare | 18:52 - 05 Gennaio 2020 Le due squadre al fischio di inizio Le due squadre al fischio di inizio.

Alla ripresa del campionato il Gabicce Gradara perde il primato a causa del pareggio interno (0-0) contro la matricola Moie Vallesina (priva dell’attaccante Trudo) e la concomitante vittoria sul campo  del Barbara dell’altra leader, il Biagio Nazzaro. Ora la squadra di Scardovi , sola al secondo posto, è  -2 dalla leader, e domenica prossima ci sarà lo scontro diretto a Chiaravalle.

LA PARTITA Un risultato giusto quello del Magi perché entrambe le squadre hanno avuto le occasioni per andare in gol - nel primo tempo soprattutto il Gabicce Gradara con tre clamorose palle gol – ed entrambe hanno protestato per un rigore che l’arbitro non ha concesso, nel primo tempo i padroni di cada e nella ripresa gli ospiti. Una partita intensa e divertente.

Nel primo tempo pericoloso per primo il Moie al 7’ con un colpo di testa di Togni , solo nel cuore dell’area, a lato alla sinistra di Celato; al 13’ contropiede centrale di Donati innescato da Vegliò, l’attaccante si libera di un avversario: il portiere respinge il tiro e poi si ripete su Fabbri. Il quale al 20’ a due passi dal portiere calcia alto dopo una bella combinazione Vaierani-Vegliò con cross di quest’ultimo. Due minuti dopo il portiere Celato respinge su Mosca arrivato a tu per tu col portiere grazie ad una incertezza difensiva della squadra di casa; al 23’ l’arbitro fa proseguire su un fallo di mano di Borocci su un missile di Costa dal limite dopo una bella azione di Donati sventata dalla difesa del Moie. Al 37’ una incornata di Donati su cross dal fondo di Fabbri viene deviata sulla traversa dal portiere Perez che poi para su Vegliò.

In apertura di ripresa (5’) la occasione più ghiotta del Moie: il portiere Celato da terra, intercetta di piede la deviazione ravvicinata di Api su cross dal fondo di Borocci. La gara resta viva, Gabicce Gradara insiste ma non riesce a passare e di rimessa il Moie si fa pericoloso. Al 19’ Bastianoni subentrato a Fabbri impegna in angolo Perez, al 23’ ancora Celato dice no a Martellucci  defilato sulla sinistra, chiudendogli bene lo specchio della porta. Al 41’ Costa ci prova (palla alta). Al 44’ l’episodio contestato dal Moie: in area l’attaccante Api in un contrasto con Sabattini finisce a terra: per l’arbitro non è rigore.

A fine partita il tecnico del Gabicce Gradara Massimo Scardovi commenta: “Quando non si riesce a vincere il pareggio va considerato un buon risultato. Sono contento della prestazione della mia squadra, in particolare del primo tempo in cui abbiamo creato numerose palle gol e che avremmo potuto chiudere meritatamente in vantaggio. E’ vero che anche il Moie nei 90 minuti avrebbe potuto segnare ma le loro occasioni sono nate da nostre sbavature , mentre le nostre sono arrivate da azioni limpide e ben costruite”.

Il tabellino

Gabicce Gradara - Moie Vallesina 0-0

GABICCEGRADARA: Celato, Ciamaglia, Costa,  Vaierani (37’ st Roselli) , Passeri, Sabattini, Innocentini, Grassi, Donati (26’ st Grandicelli), Vegliò , Fabbri (15’ st Bastianoni). A disp. Bulzinetti, Buda, Granci, Bacchielli, Fulvi, Marcolini. All. Scardovi

MOIE VALLESINA: Perez Gomez, Federici , Simonetti, Arcangeli, Spinelli, Colombaretti, Borocci, Mosca, Api, Martellucci ( 37’ st Bentivoglio),  Togni. A disp. Cerioni, Menghi, Marozzi, Conte, Rossi, Candolfi, Giampaoletti. All. Tiranti.

ARBITRO: Sarnari di Macerata (Giretti e Sannucci di Macerata).

NOTE: spettatori 200 circa. Ammoniti: Costa, Federici , Mosca, Spinelli, Grassi, Innocentini. Angoli: 7-4 (2-2). Recupero: 4’ st.