Giovedì 02 Aprile04:36:10
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, una visita all'Abbazia di Santa Maria Annunziata Nuova di Scolca

In questo articolo abbiamo indicato ciò che occorre sapere prima della visita al Convento di San Fortunato

Turismo Rimini | 07:36 - 06 Gennaio 2020 Abbazia di Santa Maria Annunziata Nuova di Scolca Abbazia di Santa Maria Annunziata Nuova di Scolca.

A San Fortunato di Rimini, è possibile visitare l'abbazia di Santa Maria Annunziata Nuova di Scolca edificata nel 1418 grazie a una donazione effettuata da Carlo Malatesta (signore di Rimini dal 1385 al 1429). La chiesa e il convento furono affidati agli agostiniani di San Paolo Primo Martire d'Ungheria, poi richiamati in patria nel 1420. In seguito Carlo passò il complesso agli Olivetani che rimasero fino al 1797, ovvero quando furono allontanati dalle soppressioni napoleoniche.
Giorgio Vasari (1511-1574), autore dell'opera: "Le vite de' più eccellenti architetti, pittori et scultori italiani, da Cimabue insino a' tempi nostri", dipinse nel 1547-48 la pala d'Altare "L'adorazione dei Magi". Infatti nel novembre 1545, Giovan Matteo Faitani, abate di Santa Maria di Scolca chiede al pittore aretino, di realizzare una grande pala per l'altar maggiore della chiesa abbaziale riminese. Questa pala, terminata nel 1548, è ancora al suo posto.

C. A.