Venerd́ 17 Gennaio14:01:41
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Ponte di Verucchio, il punto sui lavori. Critiche al presidente della provincia: "Si dimetta"

Il presidente Riziero Santi criticato da Roberto Baschetti e da Bruno Galli della Lega

Attualità Verucchio | 16:27 - 04 Gennaio 2020 Ponte di Verucchio Ponte di Verucchio.

E' in corso il primo degli interventi sul Ponte Verucchio. Nella giornata di venerdì si è concluso il taglio della spalla del ponte. Il presidente della provincia di Rimini Riziero Santi spiega: "I lavori per togliere pressione alla pila 2 proseguono anche in queste ore. Ora si è nella fase progettuale dell'intervento. Cosicchè già martedì 7 la ditta possa procedere all'innalzamento della trave dal pilastro 2 per predisporre l'intervento. Nel frattempo le attività proseguiranno in officina per il tempo necessario a realizzare il materiale di impalcatura per l'azione risolutiva che sarà il taglio. Il taglio di suo richiederà 3 o 4 giorni di lavoro. Nel frattempo già dalla prossima settimana un'altra ditta procerà nelle opere di difesa del pilone 2 sottostante con la deposizione dei massi ciclopici e la gettata". Nel contempo però arrivano forti critiche da esponenti politici e da esponenti civici di area opposta al Pd. Il candidato alle elezioni regionali ed ex candidato sindaco di Verucchio, Roberto Baschetti attacca: "Il 20 dicembre il ponte è stato chiuso e a detta di Santi, non sarebbe stato riaperto mai più. La settimana dopo, con Stefano Bonaccini in campagna elettorale, la musica è cambiata e il ponte prima inutilizzabile, ora sarà riaperto con interventi di 5-6 milioni di euro per un ponte interamente ristrutturato che diventerà per giunta antisismico, senza rassicurazioni sui tempi per la riapertura che vanno da due a sei mesi". Baschetti chiede le dimissioni sia di Santi che di Bonaccini: "principali responsabili della situazione sulla quale non hanno messo in atto le opere di mantenzione nei tempi necessari per il mantenimento delle strutture di loro competenza, mettendo in ginocchio l'intera comunità della Valmarecchia". Il candidato della Lega Bruno Galli accusa invece Santi di essersi sottratto al confronto con la cittadinanza: "Mi è stato riferito che il presidente della Provincia Riziero Santi ieri sera a Verucchio, durante l’incontro organizzato dall’opposizione per confrontarsi sulla chiusura del ponte, se la sia data a gambe levate subito dopo il suo intervento rifiutando in questo modo il contradditorio con la cittadinanza intervenuta che di cose da chiedere ne aveva tante. Santi sa benissimo che sono anni che la situazione di pericolo del ponte di Verucchio viene segnalata a tutti i livelli e ora che l’emergenza è esplosa anziché affrontare le domande della gente, scappa. Ma il Pd ed i suoi dirigenti non finiscono mai di stupirci”.