Venerd́ 24 Gennaio08:35:13
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Donna al volante ubriaca, dodici patenti ritirate e due prostitute sanzionate nella notte a Rimini

Intensa nottata di controlli per la Polizia Municipale, dalle 23 di venerdì alle 7 di sabato

Cronaca Rimini | 12:33 - 04 Gennaio 2020 Intensi controlli per la Polizia Municipale nelle ultime ore Intensi controlli per la Polizia Municipale nelle ultime ore.

Una lunga nottata di controlli quella tra venerdì e sabato, che ha visto diverse pattuglie della Polizia Locale impegnate nel presidio del territorio. Una di queste ha contestato due violazioni all'ordinanza contingibile e urgente, attualmente in vigore nel Comune di Rimini, in materia di prostituzione. Nel corso dell'attività infatti, nella zona di viale Regina Margherita, sono state sanzionate due prostitute che, in violazione dell'ordinanza, ponevano in essere comportamenti diretti in modo non equivoco a chiedere o accettare prestazioni sessuali a pagamento. La violazione è perseguita ai sensi dell'art. 650 del Codice Penale con l'arresto fino a tre mesi o con l'ammenda fino a 206 euro.
 
Notte di intenso lavoro anche per le due pattuglie impegnate nei controlli per la sicurezza sulle strade, che sono proseguiti dalle 23 di venerdì fino alle 7 di questa mattina, con il supporto dell'unità cinofila. Tre le postazioni - una in zona mare (piazza Marvelli), l'altra a ridosso del centro storico (via Circonvallazione meridionale) e l'ultima in via della Fiera - dove nel corso della nottata sono stati fermati oltre un centinaio di veicoli.

Dodici le patenti ritirate: per otto è scattato solo il procedimento amministrativo (per un tasso alcolemico compreso tra 0,5 e 0,8 grammi per litro), mentre altri quattro conducenti invece sono stati denunciati all'Autorità Giudiziaria. Il record per il tasso alcolemico più alto registrato spetta ad una donna intorno ai 45 anni: l'etilometro a seguito della doppia prova, ha fatto registrare un livello di alcol di 1.90, quasi quattro volte il tasso consentito. L'auto non è stata sequestrata perché non risultava essere di sua proprietà.