Sabato 18 Gennaio15:33:42
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Impennata di visitatori ai Museo di Rimini, oltre 95mila persone nel 2019

Numeri in crescita rispetto al 2018, boom di visitatori anche nelle festività natalizie

Attualità Rimini | 11:02 - 04 Gennaio 2020 Museo della città di Rimini Museo della città di Rimini.

L’estate si passa (anche) al museo. L’impennata di visitatori tra luglio e agosto è tra i dati più interessanti che emergono guardando le rilevazioni delle presenze al Museo della Città e alla Domus del Chirurgo nel 2019 che si è appena concluso. Un anno che va in archivio con oltre 95mila visitatori totali: sono stati 22mila ragazzi e 28 mila gli adulti che hanno visitato le collezioni presenti nel complesso museale di via Tonini e i reperti della ‘piccola Pompei’ di piazza Ferrari, a cui si aggiungono le circa 10mila persone che hanno visitato le mostre temporanee e le oltre 35.000 persone che hanno varcato la soglia del Museo e domus per partecipare a eventi di vario tipo, (conferenze, concerti, seminari, presentazioni di libri…). Numeri in crescita rispetto al 2018: si conferma il trend positivo dei mesi tipicamente dedicati al turismo scolastico, cioè da marzo a maggio (mese che fa segnare un + 16,9%) ma la novità di rilevo è l’importante incremento del numero dei visitatori nei mesi estivi: ben + 24,6% in luglio e + 13,3%  in agosto. Numero in crescita anche grazie alle aperture serali del mercoledì, in coincidenza della Shopping night e del mercatino dei bambini in piazza Cavour.


Da un questionario sottoposto a 371 visitatori in agosto (nell'ambito del tirocinio curriculare effettuato da Sofia Scarpellini, studentessa dell'Università degli Studi di Firenze - Scuola di Studi Umanistici e della Formazione) emerge una presenza preponderante di turisti italiani (240 intervistati) provenienti da 17 regioni, in particolare oltre all’Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte, Veneto. Circa 110 gli stranieri che hanno accettato di farsi intervistare dichiarando la loro provenienza da 29 paesi diversi in rappresentanza di 4 continenti: al primo posto i tedeschi, quindi i francesi alla pari con i russi, poi gli inglesi, i polacchi, gli svizzeri, gli irlandesi e gli statunitensi.

Il Museo registra un segno più anche per il mese di dicembre (+ 72 % di presenze nel mese), grazie al notevole afflusso registrato nel periodo delle festività e grazie anche all’allestimento nell’ala moderna di una manifestazione che attira un vasto pubblico come “Matrioska”.

Numeri importanti anche nella notte di Capodanno con 1.600 persone entrate al Museo della città e 2.000 alla Domus del chirurgo.

Supera 10mila anche la quota di coloro che hanno partecipato alle visite guidate del Teatro Galli: ben 10.500 nel corso dell’anno hanno potuto scoprire i segreti e conoscere la storia del teatro. A questo numero si aggiungono le migliaia di persone (circa 10mila) che nella notte di Capodanno sono entrate in sala per ammirare la bellezza dello spazio polettiano.

Procede inoltre  il successo di pubblico per Fellini 100. Genio Immortale, la mostra multimediale dedicata al Maestro del cinema mondiale allestita a Castel Sismondo: in questi giorni di festa la mostra ha superato la quota di 10mila visitatori. L’esposizione ideata e progettata da Studio Azzurro e curata da Marco Bertozzi e Anna Villari sarà visitabile fino al 15 marzo.

 

I prossimi appuntamenti

Negli ultimi giorni del Capodanno più lungo del mondo i Musei di Rimini propongono  ancora tante iniziative e offrono più ampie opportunità di visitare la Domus del Chirurgo  e il Museo della Città, aperti fino al 6 gennaio con orario continuato dalle 10:00 alle 23:00. Si ricorda che il 5 gennaio, prima domenica del mese, e il 6 gennaio, nella ricorrenza dell’Epifania, l’ingresso al Museo della Città e alla Domus del Chirurgo sarà gratuito. Il 5 e 6 gennaio in programma anche la visita guidata alla Domus (costo: euro 5, è possibile prenotare la visita guidata ai numeri 0541704426-28 e 0541793851). Domenica 5 gennaio alle ore 16:30 nella Sala del Giudizio al Museo della Città è in programma il concerto Gesti, una proposta a corredo della mostra Temi nell’Arte Ceramica. Passato e presente allestita al I piano. Il Maestro Pier Paolo Cascioli ha composto le musiche ispirandosi a una delle opere in mostra, la coppa in maiolica con l’immagine di Venere che suona uno dei primi esemplari di violino moderno. La violinista Lavinia Tassinari si esibisce accompagnata al pianoforte da Ilaria Tramannoni. A seguire la visita guidata alla mostra condotta dalla curatrice, Giuliana Gardelli. È una delle ultime occasioni per visitare la mostra che chiude i battenti il 12 gennaio. La partecipazione è libera e gratuita.

Il 5 gennaio visite guidate anche al Teatro Galli (ore 10:00, 11:00, 12:00, 15:00, 16:00, 17:00) e alle visite guidate nell’area degli scavi archeologici (ore 10:00, 11:00, 17:00, 18:00). Il costo delle visite guidate è di euro 5, prenotabili al numero 3397758597.

Proseguono le visite guidate alla mostra Fellini 100. Genio immortale, aperta con orario continuato dalle 10:00 alle 23:00. Questo il programma: domenica 5 gennaio ore 11:30 e 17:00,  lunedì 6 gennaio ore 17:00 e 18:00). Il costo di euro 5, per la visita, si somma a quello del biglietto d’ingresso. È possibile prenotarsi al numero 3397758638.

Info e aggiornamenti: www.museicomunalirimini.it