Lunedė 21 Settembre14:19:45
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Via Marecchiese, tre limiti di velocità diversi in un km tra Vergiano e Spadarolo

Lo segnala il "Comitato Spadarolo-Vergiano sicure" che chiede anche più autovelox, illuminazione notturna e un semaforo

Attualità Rimini | 10:15 - 02 Gennaio 2020 Autovelox Autovelox.

Viabilità e sicurezza sulla via Marecchiese sono i principali argomenti del comitato "Spadarolo – Vergiano sicure". In una nota stampa i residenti segnalano che i cartelli dei limiti di velocità sono stati sostituiti in maniera parziale. In un km i limiti cambierebbero tre volte. Il comitato inoltre chiede l'installazione di autovelox anche a Vergiano oltre a quelli previsti a Spadarolo.

Di seguito la nota stampa del comitato

Poco prima di Natale sono stati sostituiti alcuni cartelli riguardanti il limite di velocità nel tratto di via Marecchiese che va da Spadarolo a Vergiano; il problema è che la sostituzione è stata parziale, quindi in un tratto di un chilometro il limite cambiano tre volte, e soprattutto è diverso se lo si percorre in direzione monte-mare piuttosto che in direzione mare-monte.
L'episodio sarebbe da archiviare con un sorriso ed una telefonata all'URP se non fosse l'ennesima prova della superficialità e della scarsa attenzione con la quale questa amministrazione si sta occupando dei problemi di messa in sicurezza stradale della zona.
Gli autovelox, che noi chiediamo da sette anni con tanto di raccolte firme consegnate e protocollate dal comune di Rimini, verranno installati solo a Spadarolo e non a Vergiano, dove nel centro abitato non è affatto raro vedere auto che sfrecciano a 90 km/h; abbiamo richiesto l'illuminazione notturna dell'attraversamento pedonale di fronte al bar Cecchini ma per avere una risposta dai tecnici dobbiamo attendere tempi biblici; stessa situazione per la richiesta di installazione di un semaforo lampeggiante all'incrocio fra via Mirandola e via Santa Cristina.
Insomma, il pressappochismo con cui questa amministrazione comunale prende in considerazione il forese, e nello specifico la nostra zona ci fa sentire sempre più cittadini di serie B, e nel frattempo continuano a verificarsi incidenti, con la speranza di non dover aggiungere altre croci ed altre lacrime solo perchè siamo lontani dal mare.