Giovedý 27 Febbraio03:09:53
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Arresti e denunce nella notte di Capodanno a Riccione, tra furti di scarpe e di portafogli

I controlli dell'Arma riccionese hanno riguardato 230 persone e 165 tra auto e motoveicoli

Cronaca Riccione | 13:47 - 01 Gennaio 2020 Auto dei Carabinieri di Riccione (foto di repertorio) Auto dei Carabinieri di Riccione (foto di repertorio).

Sono state intense, nelle ultime ore, le attività di controllo operate nel territorio di propria competenza dai Carabinieri della Compagnia di Riccione, guidati dal capitano Luca Colombari. Gli accertamenti hanno riguardato 230 persone e 165 tra auto e motoveicoli; tredici le sanzioni amministrative contestate per violazioni delle norme del codice della strada. Nei guai, nell'ultima notte dell'anno, è finito un 61enne di Gemmano, allontanatosi dalla propria abitazione a bordo di un'automobile sottoposta a fermo amministrativo. E' stato denunciato per sottrazione di cose sottoposte a sequestro. Denuncia anche per un cittadino straniero, 39 anni, domiciliato a Saludecio, che ha fornito generalità false durante un controllo.


Furti di capodanno


Ci sono stati nella notte anche alcuni furti sventati dai Carabinieri. Il primo a danno di un minorenne in viale Ceccarini, con la conseguente denuncia di un 15enne e di un 17enne (QUI i dettagli). Il secondo furto è stato compiuto in un albergo di Riccione e ha avuto per oggetto un paio di scarpe. Una 35enne di Rimini è stata così denunciata. I Carabinieri sono intervenuti anche in Viale d'Annunzio, a seguito dell'attivazione del sistema d'allarme di un Ranger Rover Evoque, fermando un 32enne libico, in Italia senza fissa dimora. L'uomo è indagato per furto. Infine il personale dell'arma riccionese ha dato esecuzione a un ordine di carcerazione, a seguito di ordinanza di ripristino della custodia cautelare emessa dall'ufficio di sorveglianza del Tribunale di Bologna, nei confronti di un 45enne di Bari, già sottoposto alla misura dell'affidamento in prova a una comunità del pesarese.