Venerd́ 18 Settembre15:27:59
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini sempre più città di cultura: code per Fellini 100, al museo della Città e per i concerti al Galli

Aumentano le presenze nelle principali attrazioni del centro storico

Attualità Rimini | 16:27 - 30 Dicembre 2019 Le persone attorno al castello in attesa di entrare alla mostra Fellini 100 Le persone attorno al castello in attesa di entrare alla mostra Fellini 100.

In coda per mostre e musei, appuntamenti musicali da tutto esaurito, un Teatro sempre pieno anche a riflettori spenti: la proposta culturale e artistica della città ha conquistato riminese e turisti, che anche nel fine settimana appena trascorso hanno riempito le sale del Museo della città, il Castello e il Teatro Galli.

Continua il successo di pubblico per Fellini 100. Genio Immortale, la mostra allestita nelle sale rinascimentali di Castel Sismondo: dopo la due giorni di inaugurazione ad ingresso gratuito il 15 e 16 dicembre, che hanno visto transitare circa 10mila persone, dal 17 dicembre a ieri sono state circa 4.500 i visitatori dell’esposizione ideata e progettata da Studio Azzurro e curata da Marco Bertozzi e Anna Villari. Solo tra sabato e domenica scorsi sono stati 1.500 i visitatori paganti. La mostra - visitabile fino al 15 marzo- nella giornata di domani 31 dicembre sarà aperta dalle 10 del mattino fino alle 2 di notte.
Pienone anche al Museo della Città di via Tonini e alla Domus del Chirurgo, la piccola Pompei di Piazza Ferrari, grazie anche alle tante visite guidare organizzate fino al 6 gennaio. Oltre 500 i visitatori dello scorso weekend e se ne annunciano ancora tanti nelle prossime giornate fino all’Epifania. Domani il Museo della Città rivolge saluterà il passaggio dal vecchio al nuovo anno, ascoltando musica, partecipando ad attività divertenti e  brindando insieme al nuovo anno, eccezionalmente a ingresso libero. Il Museo della Città e la Domus del Chirurgo rimarranno aperti tutti i giorni fino 6 gennaio.

Tra spettacoli e visite guidate, è stato incessante il flusso di pubblico al Teatro Galli: oltre cinquanta i partecipanti alle visite guidate del sabato, quattrocento gli spettatori che hanno assistito all’omaggio musicale ad Amintore Galli, appuntamento inizialmente previsto per la sola giornata di sabato e poi replicato anche la domenica in considerazione dell’alta richiesta. In migliaia coloro che si sono affacciati anche solo per dare un’occhiata al maestoso Foyer. Nella giornata del 31 dicembre il Teatro Galli sarà aperto alle visite guidate (compresa area multimediale) dalle ore 10 alle 19. Dalle 20.30 alle ore 3 il Teatro sarà aperto e sarà possibile visitare gratuitamente il foyer, la platea e l'area multimediale.