Mercoledė 23 Settembre07:58:18
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Conti in ordine a Bellaria-Igea Marina, il consiglio comunale approva il bilancio di previsione

Tra le voci più evidenti il sostegno a turismo e commercio e l'attenzione a ordine e sicurezza

Attualità Bellaria Igea Marina | 14:13 - 30 Dicembre 2019 Il sindaco di Bellaria-Igea Marina Filippo Giorgetti Il sindaco di Bellaria-Igea Marina Filippo Giorgetti.

Con 9 voti favorevoli e 5 contrari, il consiglio comunale di Bellaria-Igea Marina ha approvato nella mattinata di oggi il bilancio di previsione 2020. «Il primo bilancio di questa nuova amministrazione è ispirato ad alcune linee guida: solidità dei conti, nessun appesantimento della pressione tributaria sui cittadini e un’attenzione verso lo sviluppo della città», spiega il sindaco Filippo Giorgetti, «una crescita che intendiamo perseguire attraverso i servizi alla comunità, consolidando la sicurezza urbana e sostenendo le principali leve economiche e occupazionali di Bellaria Igea Marina, dal turismo al commercio».
 
Sul fronte delle entrate previste, esse si prefigurano in linea con quelle dei precedenti bilanci; confermata, come detto, anche la volontà di non muovere nuove leve fiscali, sia sul fronte dei tributi locali che sulle tariffe dei servizi. «Per sostenere le entrate senza appesantire la pressione fiscale», sottolinea il primo cittadino, «tra le azioni che questa amministrazione intende porre in essere, vi è l’impegno nel recupero dei crediti: per un discorso di equità fiscale ma anche per limitare al massimo gli aumenti che diversamente peserebbero sulle tasche dei cittadini. In quest’ottica stiamo predisponendo un nuovo, specifico regolamento, che sarà discusso in commissione prima e in Consiglio Comunale poi, con l’obiettivo di stanare i furbetti e allo stesso tempo tendere la mano a imprese e famiglie in oggettiva difficoltà. In questi anni si è lavorato per recuperare l’evasione e ne sono una conferma i numeri: solo nel 2019 l’accertamento relativo al recupero delle entrate tributarie è stato di 1.740.000 euro. Il salto di qualità nella lotta all’evasione, anche in ottica di bilancio comunale, riguarda i tempi: per questo, metteremo in campo tutte le azioni possibili per velocizzare la riscossione».
 
Sul fronte della spesa, il sindaco Giorgetti ha segnalato positivamente alcuni incrementi nei costi sostenuti dall’Ente: è il caso del capitolo economico relativo alla manutenzione della città e al decoro urbano, ma anche della voce relativa alle assunzioni e al miglioramento della struttura organizzativa comunale. «Un maggiore impegno economico è previsto anche in tema di polizia locale, viabilità e infrastrutture, tutela ambientale e interventi rivolti all’handicap e all’inclusività. Tra questi, 530.000 euro destinati alle scuole, preziosi per iniziative dedicate ad esempio a disabilità e disturbi dell’apprendimento».
 
Allargando lo sguardo al prossimo triennio, «gli investimenti così come programmati per il periodo 2020-2022, prevedono un apporto di valore per la città di circa 20.000.000 di euro; investimenti volti non solo all’arredo, al decoro e alla manutenzione straordinaria, ma soprattutto all’aumento del patrimonio comunale in termini di servizi e infrastrutture. Anche in questo caso attraverso una gestione oculata, miriamo a non aumentare il tasso di indebitamento procapite dei nostri cittadini».