Lunedý 28 Settembre00:04:29
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

FOTO ‘Rimango a casa tour’, il viaggio in bicicletta per le colline romagnole di una band diventa un docufilm

Tra paesaggi mozzafiato, musica e imprevisti, la presentazione del progetto a firma Radio Bakery è sold out

Attualità Rimini | 09:10 - 28 Dicembre 2019 Il progetto 'Rimango a casa' di Radio Bakery con la colonna sonora dei No Longer Player Il progetto 'Rimango a casa' di Radio Bakery con la colonna sonora dei No Longer Player.

Nasce da un’idea di Cristian D’Emilio il progetto Rimango a casa tour, il giovane riccionese – tra i fondatori di Radio Bakery - che la scorsa estate ha deciso di salire in sella alla bici ereditata dal padre per percorrere un personale tour fatto di quattro tappe, da Cesenatico a Bagno di Romagna, poi Santarcangelo fino a Cattolica, alla scoperta delle radici (da qui il titolo del film) ma con lo sguardo dritto sul futuro. Da qui è nato l’omonimo film documentario, il racconto di un viaggio in bicicletta nel cuore della Romagna, quattro amici che attraversano dal mare alle colline la Romagna con l’intento di valorizzare il nostro splendido entroterra.

LA NASCITA DEL PROGETTO
«In questa avventura mi hanno accompagnato due musicisti, Luca Staccoli e Samuele Vichi (Nobraino), oltre al regista Luca Baggiarini – dice Cristian – tutto è nato per la mia passione per la mia Romagna, la mia casa, per renderle giustizia ho legato, in questo progetto, la bicicletta, quindi lo sport, la musica, che ho sempre fatto e continuerò a farlo e il viaggio».

UNA DEDICA SPECIALE
Cristian ha affrontato questo “viaggio” a bordo di una bicicletta speciale, quella del babbo, da cui ha ereditato la passione per questo sport, «lui voleva viaggiare – racconta – e per varie vicissitudini non ci è riuscito, mi ha lasciato in eredità questo desiderio che cerco di compiere nel modo migliore».

IL TOUR TRA MUSICA E INCONVENIENTI
Il viaggio è durato quattro giorni, fino a Cattolica, tappa che si è aggiunta in fieri, mentre il progetto si stava man mano realizzando. «In bici viaggiavo solo io – racconta Cristian – i ragazzi mi accompagnavano in macchina e quando arrivavamo alla sera a destinazione, montavamo il palco, suonavamo live per il pubblico, poi lo smontavamo e ripartivamo».
Ma non è andato tutto liscio perché la bici ha tenuto, è stata la macchina a “cedere”: «Al Passo del Carnaio, quello per arrivare a Bagno di Romagna, tappa di 85 km, uno dei ragazzi è stato prima punto da un’ape, poi io sono arrivato abbastanza sereno, ma la macchina era 'out' e dal motore veniva fuori fumo. Abbiamo chiamato un nostro amico meccanico e, con qualche dritta e il fai date, l’abbiamo un po’ rimessa a posto, per fortuna la tappa successiva era in discesa e l’abbiamo riportata a casa».

Il tour è nato con la voglia di divulgare il racconto del territorio quindi parlare con le persone era fondamentale per darne un’idea più precisa. «L’approccio alla vita della gente dell’entroterra è differente, ed era per noi fondamentale raccontarlo. Luoghi, tradizioni, “tutto quello che è al di là della ferrovia”, una varietà di prodotti, paesaggi, ospitalità, tutti differenti che meritano di essere conosciuti e valorizzati».

La colonna sonora è firmata dalla band No Longer Player con brani interamente scritti da Cristian, ispirati dai suoi vari viaggi, arrangiati dal gruppo e prodotta da Radio Bakery, in quanto come agenzia «con i miei soci, Fabio Ubaldi, Lucia Mazza e Luca Oliva, diamo molto spazio alla valorizzazione del territorio, lavoriamo sul marketing legato al turismo e su questo siamo coerenti nei nostri progetti».

La premiere di 'Rimango a Casa Tour - il Film' è già Sold Out, appuntamento sabato 28 dicembre (ore 21.30 Admiral Art Hotel, Rimini)



Maria Assunta (Mary) Cianciaruso