Lunedý 28 Settembre06:57:39
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Santarcangelo: ufficio mobile per la polizia Municipale per essere più presente nelle frazioni

Potenziato anche il pattugliamento a piedi del centro storico clementino. E a fine gennaio arrivano le telecamere

Attualità Santarcangelo di Romagna | 14:07 - 27 Dicembre 2019 Immagine promozionale per la Polizia Municipale Unione Comuni Valmarecchia Immagine promozionale per la Polizia Municipale Unione Comuni Valmarecchia.

Più vicini ai cittadini, più sicuri sulle strade: "una Polizia Locale Valmarecchia sempre più punto di riferimento per cittadini e operatori economici e in grado di assicurare una presenza costante nel centro e nelle frazioni", spiega l'amministrazione comunale di Santarcangelo. Sono questi gli obiettivi messi a punto in seguito a una riorganizzazione del servizio che fa capo all’Unione Comuni Valmarecchia.

Con pattuglie a piedi nel centro città e con una presenza settimanale nelle diverse frazioni, gli agenti di Polizia locale saranno a disposizione dei cittadini per fornire informazioni, raccogliere segnalazioni e per comprendere le problematiche presenti sul territorio, senza doversi per forza rivolgere alla sede del Comando in via Andrea Costa.


Più presenti nelle frazioni


Gli agenti della Polizia Locale saranno presenti nelle principali piazze e nei punti di aggregazione delle frazioni con l’Ufficio mobile di prossimità. Il servizio, previsto di norma nella giornata di mercoledì, è un vero e proprio distaccamento del Comando – attrezzato con computer, stampante, modulistica e opuscoli informativi – a cui i residenti potranno rivolgersi per informazioni o per segnalare problematiche della propria zona.


Più vicini ai cittadini


Nel centro urbano e nel centro storico l’attività della Polizia locale prevede un servizio con pattuglie appiedate. In particolare – come già accade – la presenza degli agenti è assicurata nei giorni di mercato e del fine settimana, anche in orario serale. Principale novità sarà l’organizzazione sistematica del servizio, che diventerà un presidio costante anche rispetto ad altri settori di attività del Corpo.


Più sicuri sulle strade


La presenza della Polizia locale in centro e nelle frazioni servirà anche a scoraggiare chi non rispetta il Codice della strada, mettendo in pericolo la vita degli altri oltre che la propria. Particolare attenzione sarà dedicata alle situazioni più gravi o segnalate con maggiore frequenza dai cittadini, come eccesso di velocità, guida sotto l’effetto di alcol o sostanze stupefacenti, mancanza di copertura assicurativa, omessa revisione e utilizzo del cellulare alla guida. Intanto, sul versante dell’educazione stradale prosegue un’intensa attività di sensibilizzazione con gli alunni delle scuole elementari, i neopatentati e gli anziani.

In sostanza, un orientamento all’ascolto capace di creare una relazione di fiducia fra cittadini e Polizia locale per rafforzare una collaborazione in grado di assicurare un collegamento costante con l’Amministrazione comunale.

Fra i principali compiti svolti dagli agenti la possibilità di rilevare qualunque problema che possa incidere sulla vivibilità, diventare un punto di riferimento “vicino” ai residenti e ai commercianti, rappresentare un valido deterrente per eventuali condotte negative per il mantenimento del decoro urbano e dell’interesse comune, nonché scoraggiare comportamenti contrari al rispetto del Codice della strada.

“Grazie alla riorganizzazione del servizio di Polizia Locale – afferma l’assessore alle Politiche per la sicurezza Filippo Sacchetti – saremo presenti settimanalmente nelle frazioni con un Ufficio Mobile per ascoltare la voce dei cittadini, per raccogliere le loro segnalazioni e per contrastare i pericoli causati dall’eccesso di velocità e dall’utilizzo del cellulare alla guida. Inoltre, pattuglie appiedate saranno presenti nel centro storico e nel centro urbano soprattutto nei giorni di maggiore frequenza di pubblico, e cioè nelle giornate di venerdì, in occasione del mercato, e di sabato”. “Intanto – aggiunge l’assessore Sacchetti – sono ormai a buon punto i lavori per l’installazione del sistema di videosorveglianza con il posizionamento di 17 telecamere che entreranno in funzione alla fine del prossimo mese di gennaio. Infine – conclude l’assessore alle Politiche per la sicurezza – sono in corso le procedure per l’assunzione di nuovi agenti della Pm a copertura dei posti vacanti in seguito a pensionamenti e trasferimenti”.