Luned́ 21 Settembre22:09:06
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

L'uomo che commette violenza di genere: conferenza a tre voci al Museo della Città di Rimini

Gli psicologi Chiusolo, Romualdi e PIegari protagonisti dell'evento organizzato dal centro di ascolto per uomini maltrattanti

Attualità Rimini | 11:24 - 26 Dicembre 2019 Museo della città di Rimini Museo della città di Rimini.

“Relazioni, tra desiderio e identità”: una conferenza a tra voci con gli psicologi Flavio Chiusolo, Stefano Romualdi e Donato Piegari. Appuntamento sabato 28 dicembre alle 16 nella sala degli Arazzi del Museo della Città di Rimini (via Tonini 1). La conferenza è promossa dall'associazione DireUomo, centro di ascolto per uomini maltrattanti, e si propone come un'occasione di riflessione e di confronto sulla violenza di genere, piaga sociale contemporanea che vede come suo primo protagonista l’uomo, ma che interroga tutti noi.

Flavio Chiusolo approfondirà in particolare il tema “Riflessioni generali su struttura sociale, gerarchia e discriminazione”, mentre Stefano Romualdi interverrà su "Jacques Lacan: l'odio come passione dell’essere”. Donato Piegari chiuderà la conferenza parlando di “Michel Foucault: la donna nell’immaginario maschile e l’isterizzazione dei corpi”.

È necessario esplorare e interrogare l’autore della violenza, così come estendere e ampliare la riflessione sull'uomo in generale, per coglierne le fragilità, le risorse, a fronte di un cambiamento di tipo identitario. Diventa necessario indagarne i desideri, le passioni, le nuove come le vecchie identità che si consumano e si rinnovano nelle relazioni: relazioni di lavoro, con la propria partner, con i figli, con gli amici. Diventa necessario anche indagare le relazioni sociali da un punto di vista generale, il retaggio culturale in cui nasciamo e in cui veniamo educati, il modo attraverso il quale ognuno di noi costruisce la propria identità e il proprio sistema di valori.

Al termine della conferenza, a ingresso gratuito, sarà offerto un aperitivo.

L'associazione DireUomo è uno spazio di ascolto per uomini maltrattanti che nasce nell'ambito del contrasto alla violenza di genere.

L'associazione interviene sul disagio relazionale, attivando percorsi individuali e di gruppo, allo scopo di promuovere un atteggiamento maschile consapevole e contrastare comportamenti violenti e di prevaricazione verso le donne.