Domenica 12 Luglio04:54:54
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Smantellata rete di spaccio al parco XXV Aprile di Rimini: individuati 17 pusher

Nove degli spacciatori sono in custodia cautelare in carcere, uno ai domiciliari

Cronaca Rimini | 13:18 - 20 Dicembre 2019 Il blitz della Polizia Il blitz della Polizia.

Blitz del personale della sezione antidroga della Squadra Mobile di Rimini per contrastare la fiorente attività di spaccio nell'area "Forlani" e nel parco XXV Aprile. Nei mesi scorsi vi sono state, in merito, numerose segnalazioni, ma anche diversi arresti operati in una zona nella quale sono presenti anche stabili abbandonati, utilizzati dai pusher come rifugio. La Polizia ha messo in atto pedinamenti e appostamenti, ha impiegato telecamere per riprendere le operazioni di spaccio e individuare i nascondigli dello stupefacente, soprattutto marijuana e hashish. Dalle indagini è emersa la presenza di un gruppo coordinato, formato in prevalenza da soggetti di nazionalità africana (soprattutto del Gambia), ma anche da un rumeno e da due italiani, che si erano organizzati suddividendosi orari di spaccio, ma anche i vari compiti: il trasporto della droga, l'occultamento della stessa e c'era anche chi faceva da palo, visti i numerosi sopralluoghi delle forze dell'ordine.


I provvedimenti giudiziari


Il Tribunale di Rimini ha emesso misure restrittive nei confronti di diciassette persone, eseguite ieri (giovedì 19 dicembre), in particolare nove misure cautelari di custodia in carcere per altrettanti giovani di età compresa tra i 20 e i 30 anni. Un 24enne riminese è ai domiciliari, altri giovani tra i 20 e i 30 anni sono stati sottoposti a divieto di dimora in Provincia. La Polizia ha sequestrato 2 kg di stupefacente e una pistola, inoltre ha eseguito un completo sgombero dell'area "Forlani" e del parco, chiudendo l'accesso agli stabili abbandonati. Nei prossimi giorni una ditta specializzata provvederà alla bonifica completa.