Giovedý 24 Settembre03:23:40
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Feste abusive di Capodanno, presidente Silb-Confcommercio Rimini chiede più controlli

"Abbiamo scritto a Prefetto e Forze dell’ordine per richiedere sempre maggiore attenzione a feste improvvisate e abusive"

Attualità Rimini | 12:00 - 19 Dicembre 2019 Giovani in discoteca, foto di repertorio Giovani in discoteca, foto di repertorio.

Il Silb della provincia di Rimini, Associazione Imprese di Intrattenimento di Ballo e di Spettacolo, con l’avvicinarsi dei festeggiamenti per il Capodanno vuole sensibilizzare sull’importanza di scegliere responsabilmente i luoghi dove trascorrere le serate per feste e veglioni. In questo contesto si inserisce la lettera che il Silb ha inviato al Prefetto e ai vertici delle Forze dell’ordine territoriali per richiedere una sempre maggiore attenzione sulle location delle feste organizzate, nella loro l’abituale azione di controllo. L’obiettivo è quello di monitorare il fenomeno delle feste all’interno di strutture improvvisate, senza adeguate misure di sicurezza, autorizzazioni, senza personale qualificato e appositamente formato.
“Le feste abusive sono un rischio tangibile per la salute e l’incolumità degli avventori, per la maggior parte giovani e giovanissimi – sottolinea il presidente del Silb – Confcommercio della provincia di Rimini, Gianni Indino -. Come Silb siamo i primi a segnalare abusivismo o situazioni non lecite e abbiamo ritenuto opportuno scrivere una lettera al Prefetto e alle Forze dell’ordine affinché continuino la loro abituale azione di controllo e prevenzione. Purtroppo sono tante anche quest’anno le feste di Capodanno organizzate in modo abusivo. Alcune sono pubblicizzate anche sul web e per fortuna le persone hanno imparato a segnalarle alla nostra struttura antiabusivismo nazionale, che è già attiva per presentare esposti agli enti di controllo.
Come gestori dei locali da ballo rinnoviamo la massima collaborazione con le forze dell’ordine per tutte le azioni che metteranno in campo su questi temi, che ci stanno particolarmente a cuore. Siamo consapevoli che la loro presenza è fondamentale per il controllo, ma una prima parte di prevenzione può e deve arrivare da noi addetti ai lavori, sensibilizzando le persone a scegliere in modo giusto e consapevole i luoghi dove trascorrere le feste. Nei nostri locali la sicurezza è sempre al primo posto: impianti a norma, arredi ignifughi e staticità dei locali sono le basi, verificate periodicamente dalla Commissione di Vigilanza, a cui si aggiunge personale adeguatamente formato sia per quanto riguarda la sicurezza, sia per la somministrazione di bevande.
Come Associazione continueremo a monitorare cosa accade sul nostro territorio: un’azione a favore della sicurezza e della salute dei ragazzi, ma anche per la tutela della regolarità dell’esercizio di ballo e della sana concorrenza”.